Stephan El Shaarawy negli ultimi giorni di mercato è stato a un passo dal tornare ad essere un giocatore della Roma. Il desiderio di El Shaarawy era infatti quello di tornare in Italia per giocare con continuità e guadagnarsi una maglia per gli Europei con la Nazionale guidata da Roberto Mancini. La trattativa però non è andata a buon fine, saltando in extremis a causa dei ritardi nel trovare un’intesa tra Perotti e il Fenerbahce.

Ieri sera il Faraone è stato un grande protagonista del match contro la Moldova, vinto dall’Italia per 6 a 0. L’esterno ha firmato una doppietta personale e ha indossato la fascia da capitano.

Al termine della partita, il centravanti in forza al Shanghai Shenhua ha parlato della trattativa saltata con la Roma, spiegando che:

Avevo bisogno di giocare, in Cina il campionato starà fermo fino a febbraio. La trattativa non è andata a buon fine, ma avevo dato la mia disponibilità a tornare. L’ingaggio non c’entra, se è saltata la trattativa è per altri motivi“.

Stephan El Shaarawy ha anche raccontato l’emozione di indossare la fascia da capitano in azzurro: “Non è una cosa da tutti, si tratta di una soddisfazione immensa. La doppietta di stasera è la dimostrazione che bisogna saper aspettare. Per un mese mi sono allenato da solo non potendo rientrare in Cina per il discorso Covid“.

Non tutto è ancora perduto però per chi spera di vederlo vestire nuovamente la maglia giallorossa perché il calciomercato di gennaio è vicino e la Roma potrebbe aver bisogno ancora di un rinforzo in avanti.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20