Paola Egonu

L’Italia del volley è sul tetto europeo per club per mano dell’Imoco Conegliano che il 1 maggio ha battuto in finale il Vakifbank Istanbul con il punteggio di 3-2. Cinque set giocati fino all’ultimo punto nel vero senso della parola: 22-25,25-22,23-25,25-23,15-12 per un totale di 2 ore e 21′ di gioco. Una squadra che ha raggiunto il tanto desiderato titolo mancante alla lista, il titolo di campione d’Europa. Una stagione da incorniciare che verrà ricordata per le numerose vittorie in campo nazionale ed europeo a fronte di “zero sconfitte”. 64 vittorie consecutive dalla fine del 2019 che hanno frutto un poker d’eccezione: Scudetto, Coppa italia, Supercoppa e Champions League.

L’impronta di Paola Egonu

Su tutto questo c’è la mano, anzi il braccio di Paola Egonu che conquista da sola 40 punti, 54% di efficacia in attacco ed è nominata miglior giocatrice della Superfinal. Non si può più pensare a lei senza ritenerla la più forte giocatrice al mondo e il bello è che la sua carriera agonistica ha ancora molto da offrire. Lo aveva capito anche l’allenatore del Vakifbank alla vigilia della partita. Come rilevato da Skysport, Giovanni Guidetti avrebbe espresso così la sua preoccupazione: “Mi preoccupa solo una cosa, il numero 18, Paola è talmente forte che vince le partite da sola“. E i numeri alla fine della gara gli hanno dato decisamente ragione.

Un fenomeno non solo del volley ma di tutto lo sport italiano. Un’atleta forte, tra le più forti al mondo che affronta il campo e la gara con tale determinazione da essersi guadagnata il soprannome di “Pantera”. Determinazione e freddezza che hanno consentito a Paola Egonu, sul punteggio di due set pari e davanti il tie break, di conquistare da sola 10 dei 15 punti necessari per portare a casa la vittoria. E come se non bastasse, a tutte le qualità che la stanno descrivendo in questi giorni si può aggiungere la modestia o la consapevolezza di avere ancora margini di miglioramento.

Souza de Brito alla guida della squadra femminile filippina di volley

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20