fbpx

Suzuka 8 Hours: il ritorno della “gara delle gare”

Date:

Il Giappone motociclistico è pronto ad accogliere di nuovo la creme de la creme. Dopo due anni di stop “pandemico”, ritorna in questo fine settimana la Suzuka 8 Hours, la “gara delle gare”. L’appuntamento più atteso del mondo delle due ruote vede schierate le “quattro sorelle” nazionali, pronte a contendersi un trofeo a cui tengono moltissimo. Mancheranno i protagonisti della MotoGP, impegnati a Silverstone nello stesso weekend, ma si compensa alla grande con i nomi altisonanti della SBK, alcuni dei quali già vincitori della maratona giapponese.

Suzuka 8 Hours: chi sono i protagonisti dell’edizione 2022?

Tutti gli occhi sono puntati sulla Kawasaki, vincitrice del 2019. La casa di Akashi punta su una struttura multinazionale, con una ZX-10RR proveniente dal reparto corse in Giappone ma gestita da una squadra in parte mutuata dalla Provec che vince in Superbike. E proprio dalla formazione di Guim Roda provengono Jonathan Rea e Alex Lowes, i quali contano tre successi a testa a Suzuka. Assieme a loro c’è Leon Haslam, anch’egli vincitore. Una squadra fortissima dal punto di vista umano, con un mezzo tecnico al top. Honda lancia il guanto di sfida con una scuderia HRC rinnovata da cima a fondo. La CBR 1000 RR-R è un razzo, come hanno dimostrato i test che ha dominato. La moto dispone della velocità di punta maggiore, e consuma meno delle altre. Takumi Takahashi conosce l’Ottovolante meglio di chiunque altro, idem con patate l’ex Moto2 Testuta Nagashima. Debutta in Giappone Iker Lecuona, alfiere Honda in SBK. Yamaha e Suzuki non hanno le proprie squadre interne, e si appoggiano alle formazioni che le rappresentano nel mondiale endurance. YART dispone di una R1 appositamente preparata, nelle sapienti mani di Niccolò Canepa, Marvin Fritz e Karel Hanika. Yoshimura SERT è l’alzabandiera della casa di Hamamatsu, anche se quest’ultima staccherà la spina ai suoi programmi racing (il team continuerà da solo). Gregg Black affianca Sylvain Guintoli e l’idolo di casa Kazuki Watanabe. Da tenere d’occhio le squadre di provenienza JSB1000 (come la storica concessionaria Sakurai) e la lotta per il mondiale EWC, che vede SERT e TSR Honda France separate da appena 15 punti. YART, terza nel mondiale, è ancora in lotta, ma sono presenti anche Kawasaki SRC e BMW, fresca di trionfo alla 24 ore di Spa.


Suzuki e Dorna trovano l’accordo per l’uscita dalla MotoGP


Come seguirla in TV

La Suzuka 8 Hours sarà trasmessa in diretta da Eurosport 2, che si occupa di mandare in onda le gare di durata fin dal 2015. Domenica 7 agosto la diretta comincia alle 4.30 italiane, mezz’ora prima della partenza della “gara delle gare”. L’emittente mostrerà l’evento integralmente, con al massimo delle pause pubblicitarie dopo ogni ora (chi è abbonato a Eurosport Player può vederla senza interruzioni). Il commento è a cura di Alessio Piana.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20
Riccardo Trullo
Aspirante giornalista sportivo e membro orgoglioso della famiglia Periodicodaily. La mia specialità è il motorsport, in particolare la MotoGP ed il panorama americano di NASCAR, IndyCar, IMSA. Non disdegno la F1, campionato che seguo da una vita. E già che ci sono, butto un occhio nel settore delle auto di serie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share post:

Subscribe

spot_imgspot_img

Popular

More like this
Related

Verona vs Napoli 2-5: i partenopei dilagano al Bentegodi

Termina il match delle 18.30 al Bentegodi: Napoli vs...

Rangers vs PSV Eindhoven – pronostico e possibili formazioni

Un altro grande incontro europeo si svolgerà martedì 16...

Copenaghen vs Trabzonspor – pronostico e possibili formazioni

Il Copenaghen ospita il Trabzonspor negli ottavi di...

Bodo/Glimt vs Dinamo Zagabria – pronostico e possibili formazioni

Il Bodo/Glimt affronta la Dinamo Zagabria nel turno di...