Voglia d’estate. Richiamo perfetto per descrivere la sfida tra Torino e Verona in programma mercoledì 22 luglio alle 21 e 45 e valida per la trentacinquesima giornata di Serie A. I granata di Longo, ormai con un rassicurante +8 sulla zona retrocessione, hanno scacciato le paure di qualche settimana fa e possono giocare liberi di testa. Gli uomini di Juric invece, perso col pareggio di sabato con l’Atalanta il treno europeo, aspettano il rinnovo del proprio allenatore per programmare poi la prossima stagione.

Le scelte di Longo

Longo recupera Zaza e lo lancia al fianco di Belotti. Nel consueto 3-5-2, Verdi in fase di costruzione avrà il compito di giocare tra le linee alzandosi alle spalle delle due punte. De Silvestri e Ansaldi presidieranno le due corsie mentre a Rincon e Meitè viene affidata la pulizia della manovra. I granata sperano di chiudere anche matematicamente la questione salvezza per concentrarsi poi sulle operazioni di mercato, delle quali Belotti sarà assoluto protagonista. Dopo molti anni, può essere veramente arrivato il momento giusto per separarsi e permettere così al Gallo di tentare l’avventura in un grande club. Il Milan osserva interessato la situazione: le due parti, già sfioratesi nell’estate 2017, stavolta possono veramente “convolare a nozze”. Prima del futuro però c’è la voglia di chiudere al meglio un campionato altalenante che ha visto il Torino passare dal sogno Europa League ad una tiratissima lotta salvezza. Cairo dovrà interrogarsi. Alcune scelte si sono rivelate errate e anche la sostituzione di Petrachi ha lasciato molto a desiderare. Blindare la Serie A per tornare a dare l’assalto all’Europa: Longo, che si gioca molte delle sua chance di permanenza, è avvisato.

Le scelte di Juric

Negli ospiti l’uomo copertina è sicuramente Matteo Pessina. In goal anche nell’ultima sfida con l’Atalanta, Juric lo rilancia al fianco di Di Carmine per cercare di insidiare il Sassuolo staccato attualmente di soli tre punti. Gli ultimi passi falsi non devono intaccare il giudizio complessivo sull’annata dei veronesi che resta comunque di altissimo livello. La valorizzazione di calciatori come Amrabt e Rrahmani, titolari mercoledì, e un campionato condotto sempre nella parte sinistra della classifica possono rendere fieri i tifosi scaligeri. Juric conta di proseguire in questo ottimo lavoro anche nella prossima stagione. L’allievo di Gasperini vuole fare un ultimo anno di gavetta per poi tentare il salto in una big. Finire al meglio questo campionato potrebbe certamente aiutare.

Diretta Sky Sport (canale 254)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20