Scopriamo insieme le dichiarazioni di Fonseca e Gotti nel post partita di Udinese-Roma, disputatasi sabato 3 ottobre 2020 alle 20.45 alla Dacia Arena. Il match è terminato 1 a 0 a favore dei giallorossi, grazie a un super gol di Pedro.

Le dichiarazioni di Fonseca

Il tecnico giallorosso festeggia la prima vittoria della Roma di questa stagione; ecco le dichiarazioni di Fonseca:


“Noi sapevamo che sarebbe stata difficile e lo è stata. Nel primo tempo siamo sempre vicini all’area di rigore dell’Udinese ma loro sono sempre pericolosi in contropiede. Siamo stati meno aggressivi quando perdevamo palla e li lasciavamo uscire in attacco. abbiamo creato buone chance nel primo tempo. Poi abbiamo fatto gol ed era importante vincere e la squadra è stata a difendere il risultato che era una cosa importante. Ma è stata una partita difficile”.


“Non siamo una squadra molto offensiva. Abbiamo sbagliato nell’ultimo passaggio ma siamo arrivati qui e abbiamo sempre giocato nella metà campo offensiva. Poi il gioco lungo dell’Udinese ti obbliga a perdere metri e noi non abbiamo vinto sempre la seconda palla ma penso che dobbiamo sempre concentrarsi partita per partita. Giocare per vincere come fatto con Juve e Verona”.

Mirante ha fatto una bellissima partita come Pedro, un grande giocatore. Mi sono piaciuti soprattutto i 3 punti, sapevamo di incontrare una squadra tosta, la squadra ha capito che oggi era importante vincere. Per Dzeko è stata una partita difficile, ma lui sta bene e ha fiducia, tornerà al gol a breve. Quando vinciamo sono soddisfatto, nel primo tempo abbiamo concessi troppi contropiedi, dobbiamo essere più aggressivi quando perdiamo palla.

Smalling, Pedro e Mayoral: Cosa ne pensa Fonseca?

Sulla questione Smalling ha dichiarato: “Non possiamo restare con soli tre centrali e ora abbiamo solo loro. Penso che sia chiaro che abbiamo bisogno di altri giocatori. Ibanez ha fatto una partita enorme come ha sempre fatto nelle ultime”.

Mentre di Pedro ha detto: “È un grande professionista che lavora sempre al massimo. Per questo lo abbiamo scelto a Roma, per la sua professionalità impressionante“.

E su Borja Mayoral: “Avevamo bisogno di un altro attaccante, sono contento. Dzeko si può aiutare facendolo giocare, piano piano entrerà in condizione e tornerà ad essere l’attaccante che conosciamo. In questo momento stiamo bene con la difesa a 3, non ha senso cambiare in questo momento

Le parole di Gotti

dichiarazioni Udinese-Roma

La verità è che anche oggi, così come con lo Spezia e con il Verona, ci sono diversi rimpianti. Chiaramente poi la lettura cambia in base all’avversario ma la realtà è che tutto quello che poteva andare male in queste prime tre giornate è andato male, senza raccogliere nulla di buono per la classifica. Oggi ho visto comunque una squadra orgogliosa che ha giocato a testa alta per vincere la partita. Sono arrabbiato per i punti persi, non crocifiggerò Becao perché quello è un errore che va contestualizzato nella voglia di produrre un po’ di calcio di qualità, ovviamente poi viene evidenziato dal fatto che il pallone recuperato da Pedro si infila all’incrocio dei pali. Io sono dispiaciuto dal fatto di non aver preso punti e non voglio che questa situazione metta troppa pressione alla squadra. Pereyra? Si è allenato con noi solo due volte e mi ha detto di avere 45 minuti nelle gambe, poi durante la partita continuava a sentirsi bene anche nel secondo tempo e solo i crampi lo hanno costretto ad uscire, questo la dice lunga sulla sua voglia. Pussetto? So che ci potrebbe essere la possibilità di riaverlo ma finché non è nulla di certo non si sa mai cosa può accadere. Per il resto si tratta di un ragazzo estremamente gradito sia a me che a tutto l’ambiente, compresi i tifosi

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20