Il danese vince in solitaria

Il danese dell’Astana sfrutta il lavoro del compagno Luis Leon Sanchez, poi attacca nel finale, andando a vincere sull’Alto de la Cubilla

Tappa 16: Pravia-Alto de la Cubilla (155 km)

Jakob Fulgsang vince la sedicesima tappa della Vuelta a Espana 2019. Il danese dell’Astana sfrutta il lavoro del compagno di squadra Luis Leon Sanchez, e nel finale stacca gli altri battistrada, andando a vincere sull’Alto de la Cubilla. Nel gruppo dei migliori è Miguel Angel Lopez ad attaccare, senza però guadagnare su Roglic, sempre brillante sulla sua ruota

La tappa inizia con un ritmo folle, con quasi tutte le squadre che provano ad entrare nella fuga. Ancora al km 44, ai piedi del Puerto de Maraibio, il gruppo è compatto. Sulle prime rampe della salite si avvantaggia un gruppo di 20 corridori

Niklas Eg e Valerio Conti (Trek-Segafredo), Damien Howson (Mitchelton-Scott), Fernando Barcelò (Euskadi-Murias), Imanoel Erviti (Movistar), Jakob Fuglsang e Luis Leon Sanchez (Astana), Nikias Arndt (Sunweb), Jonathan Lastra (Caja-Rural), Amanuel Ghebreigzabier (Dimension Data), Geoffrey Bouchard (Ag2r La Mondiale), Mark Padun (Bahrain-Merida), Philippe Gilbert, Remi Cavagna, James Knox e Maximiliano Richeze (Deceuninck-Quickstep), Romain Seigle (Grouopama-FDJ), Thomas De Gendt (Lotto-Soudal), Tao Geoghegan Hart (Ineos) ottengono quindi il via libera dal gruppo

La Jumbo Visma lascia andare i fuggitivi, e il loro vantaggio raggiunge presto i 2′. Madrazo e Brambilla intanto si riportano sulla testa della corsa, andando a rimpinguare il già folto gruppo dei battistrada. Sull’Alto de Cobertoia il plotone rallenta ulteriormente, arrivando a perdere dai primi quasi 5′

A 2 km dallo scollinamento Gilbert, Seigle, Brambilla, Conti, Madrazo e Bouchard allungano sul resto degli attaccanti. E proprio Bouchard va a prendersi i punti GPM, passando per primo in cima all’Alto de Cobertoia. Mentre il gruppo scollina con oltre 7′ di ritardo, davanti c’è l’attacco di James Knox, che sfruttando la discesa allunga su Bouchard, Geoghegan Hart e Ghebreizhabier

Ma il britannico viene raggiunto dal resto dei fuggitivi di giornata. Ai 20 dall’arrivo il gruppo è segnalato a 9′ dai battistrada, ormai tagliato fuori dalla lotta per la vittoria di tappa. Proseguono gli attacchi tra i fuggitivi, ma nessuno sembra riuscire a fare la differenza quando al traguardo manca solo la salita dell’Alto de la Cubilla

La Jumbo Visma di Primoz Roglic controlla la corsa nel gruppo, mantenendo un’andatura elevata che impedisce eventuali azioni da lontano degli altri uomini di classifica. E una delle prime vittime di questo ritmo è Esteban Chaves della Mitchelton Scott, che ai 10 dall’arrivo si trova nella coda del gruppo maglia rossa

Ai 9 dall’arrivo Luis Leon Sanchez attacca in testa al gruppo degli attaccanti, con Brambilla, Conti, Knox, Geoghegan Hart e Fulgsang che tengono le ruote dello spagnolo dell’Astana. Il gruppetto trova l’accordo per qualche chilometro, poi Fulgsang e Brambilla allungano sugli altri fuggitivi

L’Astana si porta in testa al gruppo, imprimendo una forte accelerata che mette in difficoltà Nairo Quintana, che si stacca poco dopo dal gruppo maglia rossa. Davanti intanto Fulgsang stacca anche Brambilla, rimanendo da solo in testa alla corsa ai -5 dalla cima dell’Alto de la Cubilla

Ma oltre Fulgsang anche Miguel Angel Lopez decide di rompere gli indugi, accelerando nel gruppo dei migliori. Intanto Fulgsang va a vincere in solitaria in cima all’Alto de la Cubilla. Nel gruppo dei migliori va in difficoltà Alejandro Valverde a seguito di un secondo scatto del colombiano dell’Astana

Pogacar raggiunge Lopez, ma alle loro spalle arriva anche Primoz Roglic. In difficoltà gli altri uomini di classifica. Secondo posto intanto per Tao Geoghegan Hart, terzo l’altro Astana Luis Leon Sanchez. Pogacar trova per strada Valerio Conti, ma lo sloveno non riesce a staccare Lopez e il connazionale Roglic

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.