Il match all’Olimpico tra Roma e Young Boys, valido per la quinta giornata della fase a gironi di Europa League, è terminato 3 a 1 a favore dei giallorossi. A segno Nsame per gli svizzeri e poi Mayoral, Calafiori e Dzeko per la Roma. Al termine della partita Paulo Fonseca e Riccardo Calafiori hanno commentato il successo, con cui la Roma ha blindato il primo posto.

Cosa ha detto Fonseca?

Fonseca ha commentato con queste parole la vittoria contro lo Young Boys:

Abbiamo fatto una buona partita, l’obiettivo era la vittoria per ottenere il primo posto. La partita col Napoli è acqua passata, avevamo fatto così bene prima che non si può perdere fiducia dopo una sola sconfitta. Ci siamo parlati e abbiamo pensato a vincere oggi, a fare una grande partita. Sono soddisfatto, è importante sentire che puoi contare su tutti i giocatori.

Sulle seconde linee:

Ho fiducia in tutti, oggi hanno capito questo, che è importante far bene quando si è chiamati In causa e questo mi dà fiducia. Molti hanno avuto problemi ed è importante farli giocare adesso. Mi fa piacere che siano tutti concentrati e abbiano voglia di giocare, fa aumentare la competitività interna.

Per quanto riguarda la mentalità ha ribadito:

Dobbiamo essere equilibrati, quello che succede fuori non deve entrare nello spogliatoio, capire di essere forti, un risultato negativo non può minare la fiducia. Dobbiamo essere concentrati e ambiziosi, oggi lo abbiamo dimostrato.

Su Calafiori ha detto:


Mi è piaciuta molto la sua partita, sta crescendo, è più pronto. Oggi abbiamo cambiato molto, è importante per un allenatore sentire che tutti vogliono giocare. Anche Mayoral sta crescendo di partita in partita, ha lavorato molto per la squadra.


L’allenatore giallorosso ha parlato anche della situazione degli infortunati:

Ho speranza per Veretout, sono più pessimista per Smalling. Non si è allenato, ha fatto solo individuale. Abbiamo una situazione di Mancini che non giocherà domenica. Ma vediamo Veretout, che non ha avuto nessuna lesione.

Fonseca ha chiarito cosa intendesse per mancato coraggio dopo la partita contro il Napoli:


Ho parlato del momento offensivo. Abbiamo avuto un piccolo problema difensivo ma la squadra non ha sentito consapevolezza di quello che è successo nella partita. In tutti i momenti la squadra deve avere coraggio di giocare e avere la palla, che è normale per la nostra squadra e con il Napoli non l’abbiamo fatto.

Le dichiarazioni di Calafiori

Anche Riccardo Calafiori è intervenuto al termine del match di Europa League per commentare la vittoria della Roma sullo Young Boys. Successo arrivato grande anche a un suo bellissimo gol.

Sul primo gol:


Difficile immaginarlo più bello. Emozione unica. Col pubblico sarebbe stato meglio, ma mi accontento.

Il centrocampista ha parlato anche dei due anni dopo l’infortunio:


E’ stato il periodo più difficile, ma adesso anche il più bello della mia vita. Ho fatto cose difficili che sono riuscito a completare. Ho coronato il mio sogno. Finito quel percorso ed ho iniziato questo, spero di continuare.

Sul bacio alla maglia:


Una cosa che mi viene da quando sono piccolo per l’attaccamento che ho. Difficile spiegare le emozioni che ho provato, una cosa indescrivibile.


Roma-Young Boys 3-1: i giallorossi blindano il primo posto


Alla domanda se abbia pensato a chi dedicare la rete ha risposto:


Ce ne sono tante da fare. Sicuramente alla mia famiglia, al mio amico Daniele De Rossi e alla mia ragazza.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20