FP1 GP Singapore: a Ricciardo le prime libere

I protagonisti del campionato del mondo di Formula 1 2018 sono scesi in pista per il quindicesimo appuntamento della stagione, nello spettacolare circuito di Singapore. Le prime prove libere si sono consumate in un clima già carico di aspettative, soprattutto dopo i recenti fatti di Monza, la leadership di Lewis Hamilton e tutte le novità di mercato. 

A far molto parlare in questo inizio di fine settimana è stata la Scuderia dl Cavallino: prima con l’annuncio del cambio di sedile tra Kimi Raikkonen e il giovane rampollo monegasco Charles Leclerc, poi con le dichiarazioni in conferenza stampa dello stesso Raikkonen, come sempre imperscrutabile, e per finire con le parole di Sebastian Vettel, consapevole di essere il peggior nemico di se stesso in questa stagione. 

Abbandonate le dichiarazioni però i piloti sono scesi in pista, per completare la prima sessione di prove e cercare di ottenere le prime risposte dalle monoposto, per capire dove migliorare prima del Gran Premio di domenica. 

Un tracciato difficile, sia fisicamente che tecnicamente, che in questa mattinata italiana ha visto brillare gli uomini del Toro: dopo tanti problemi di affidabilità e una stagione completamente da dimenticare, Daniel Ricciardo è riuscito a ottenere la miglior prestazione delle FP1 con un crono di 1.39.711, davanti al compagno di squadra Max Verstappen, staccato di ben due decimi. 

Bene la Ferrari, in cerca di riscatto, che con le hypersoft porta a casa la terza e quarta posizione con Vettel autore di un buon 1.39.997, vicinissimo all’olandese Red Bull. 

Assolutamente non indicative rispetto alla classifica complessiva sono invece le prestazioni dei due piloti Mercedes che chiudono al sesto e all’ottavo posto dopo aver girato quasi esclusivamente con le gomme soft, con cui hanno fatto il tempo. L’1.41.105 di Lewis Hamilton appare quindi un ottimo tempo con la mescola più dura tra quelle portate da Pirelli in questo fine settimana di Singapore e fa intendere un buon passo Mercedes anche con le altre mescole. 

Bene la prestazione Renault con Nico Hulkenberg sesto e Carlos Sainz settimo, primi degli altri. Finale dolce amaro per Charles Leclerc che chiude in un’ottima nona posizione, davanti al compagno di squadra solo undicesimo, ma un piccolo errore nel finale all’uscita dell’Anderson Bridge lo ha costretto a una sospensione anticipata della sessione, con parecchi danni alla sua Alfa Romeo-Sauber. 

Ancora tanta differenza tra i pilota McLaren con l’uscente Fernando Alonso, che si ritirerà dalla Formula 1 a fine stagione, e il compagno di squadra Stoffel Vandoorne: l’asturiano ha chiuso la sessione al quattordicesimo posto mentre il belga si è piazzato ultimo. 

Ora attesa per la seconda sessione di libere, che vedrà i piloti sicuramente più attenti alla prestazione in vista del sabato, nella prima prova in notturna di questo weekend a Singapore. 

RISULTATI FP1 – PRIMA SESSIONE DI PROVE LIBERE GP SINGAPORE 2018:

1 – Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 1’39”711 – 27 giri
2 – Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 1’39”912 – 27
3 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’39”997 – 23
4 – Kimi Raikkonen (Ferrari) – 1’40”486 – 21
5 – Nico Hulkenberg (Renault) – 1’41”105 – 26
6 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’41”232 – 28
7 – Carlos Sainz (Renault) – 1’41”329 – 23
8 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’41”429 – 28
9 – Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’42”035 – 24
10 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’42”108 – 21
11 – Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – 1’42”408 – 23
12 – Sergio Perez (RP Force India-Mercedes) – 1’42”412 – 25
13 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’42”452 – 20
14 – Fernando Alonso(McLaren-Renault) – 1’42”630 – 23
15 – Esteban Ocon (RP Force India-Mercedes) – 1’43”177 – 25
16 – Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’43”240 – 25
17 – Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’43”485 – 30
18 – Lance Stroll (Williams-Mercedes) – 1’43”849 – 30
19 – Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1’44″036 – 29
20 – Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’45”160 – 11

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.