Il Gran Premio di Montecarlo è senza ombra di dubbio uno dei più attesi di tutto l’anno. La storia, il lusso, la velocità. Il Principato di Monaco, con le sue strade strette e insidiose, è infatti l’emblema e il manifesto di una Formula 1 che per cambiando rimane sempre legata alle sue origini.
A Monaco si mescolano le carte e, nonostante sia difficile superare e le strategie delle scuderie non lasciano molto spazio a fantasia, negli anni si sono visti colpi di scena clamorosi.

Il Gran Premio di Montecarlo è senza ombra di dubbio uno dei più attesi di tutto l’anno. La storia, il lusso, la velocità.


Ultimo vincitore del Gp di Montecarlo è l’australiano Daniel Ricciardo che, come molti suoi colleghi, ha trovato nel Principato la sua seconda casa. Ricciardo è riuscito a conquistare il primo posto nel suo Gp di (quasi) casa dopo un brutto ricordo collezionato proprio sulle stesse strade: impossibile infatti dimenticare l’errore del suo team nel 2016 quando l’australiano aveva già il titolo in tasca e, rientrato per un cambio gomme, i suoi meccanici non erano pronti per il pit stop. Per Ricciardo la redenzione del 2018 è stata però anche l’inizio della parabola discendente con il suo team Red Bull: dopo la vittoria di Monaco infatti per lui le cose sono precipitate a causa di tanta sfortuna, tra errori ai box e problemi di affidabilità. Proprio per questo oggi il ragazzone più simpatico dei box torna a Montecarlo vestito di colori diversi, con il giallo della sua nuova Renault. Non punterà quindi alla vittoria con un team che oltre ad essere meno competitivo rispetto ai top, è anche in un periodo di difficoltà sia in tema di affidabilità che di prestazioni, ma si sa che l’australiano non ha mai avuto difficoltà nel dimostrare il suo talento e proprio tra le strade a lui così care potrebbe. Inventarsi qualcosa di magico per scalare la classifica e portare a casa punti importanti per il team.

2019 Monaco Grand Prix, Thursday – Wolfgang Wilhelm


Vittoria ben più quotata invece quella delle Mercedes che arrivano nel Principato di Monaco con una striscia di vittorie da capogiro: cinque doppiette su cinque gare disputate in questo 2019. Fortissimi, imbattibili, sempre perfetti. Le migliori prestazioni e zero errori dal muretto. Una squadra formidabile capitanata da un tedesco con le idee chiare: Toto Wolff. Anche per loro però Montecarlo sarà un teatro importante per capire quale dei due piloti è quello su cui puntare. Se fino alla scorsa stagione infatti il cinque volte campione del mondo Lewis Hamilton era in netta superiorità sul compagno Valtteri Bottas, da tutti dipinto come il “maggiordomo” del campionissimo britannico, quest’anno la situazione sta cambiando. Sulla scia di quanto fatto da Nico Rosberg nel 2016, Bottas sembra essersi stancato della sua posizione di secondo pilota e si sta giocando il tutto per tutto per dimostrare al suo team il grande talento che lo ha portato in Mercedes.


Nei box argentati dei campioni in carica vincere a Montecarlo rappresenterebbe un altro motivo gioia: onorare Niki Lauda, il tre volte campione del mondo scomparso nella notte dello scorso lunedì.
Anche per la Rossa di Maranello onorare Lauda con una vittoria sarebbe motivo di grande onore ma i problemi per Ferrari in questo inizio di 2019 non permettono di sperare in una vittoria assicurata. A Montecarlo la ruota gira e tutto può succedere ma dopo un inizio difficile per gli uomini di Maranello è importante cercare di commettere meno errori possibile e risolvere i problemi di prestazioni della SF90.
Ma questo fine settimana, in cui potrebbe presentarsi anche qualche nuvola carica di pioggia, è ancora da vivere e la storia della Formula 1 insegna che è inutile fare supposizioni prima del via.
Il weekend nel Principato, come ogni anno, inizia con un giorno di anticipo: le prove libere sono spostate al giovedì e il venerdì è giorno di calma per le scuderie, impegnate a migliorare le monoposto prima delle qualifiche del sabato. Weekend intenso animato anche dal campionato di Formula 2 e dalla Porsche Supercup.

ORARI DIRETTE E DIFFERITE GRAN PREMIO DI MONTECARLO: 

giovedì 23 maggio 2019
Ore 9.10: Prove Libere Formula 2
Ore 11: Prove libere 1 Formula 1
Ore 13.15: Qualifiche Formula 2
Ore 15: Prove libere 2 Formula 1
Ore 17.25: Prove libere Porsche Supercup
Ore 19: conferenza stampa Team Principal

venerdì 24 maggio 2019
Ore 9.55: Qualifiche Porsche Supercup
Ore 11.25: Gara Formula 2

sabato 25 maggio 2019
Ore 12: Prove libere 3 Formula 1
Ore 15: Qualifiche Formula 1
Ore 17.15: Sprint Race Formula 2

domenica 26 maggio 2019
Ore 10.25: Gara Porsche Super Cup
Ore 15.10: Gara Formula 1

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.