Dopo una prima sessione di prove libere completamente bagnata, i piloti sono tornati sulla pista di Monza per affrontare le FP2, sicuramente più indicative sul reale potenziale delle monoposto in gara.

Il vero evento della sessione si è svolto dopo soli cinque minuti dal via: Marcus Ericsson, pilota svedese di casa Sauber-Alfa Romeo, è rimasto coinvolto in un drammatico indicente lungo il rettilineo della pista di Monza, a causa di una irregolarità sulla sua monoposto. Il DRS non si è infatti chiuso nel momento indicato e quando il pilota ha iniziato a frenare la sua Sauber non ha risposto, facendolo schiantare contro le barriere a una velocità sostenuta. La gravità dell’incidente è stata subito chiara, visti i detriti della monoposto presenti in pista, ma fortunatamente Ericsson ne è uscito illeso e, con lui, anche i commissari di pista che si trovavano a una distanza ravvicinata. Sessione interrotta anche per il compagno di squadra, Charles Leclerc, la cui monoposto è stata montata sui cavalletti dei paddock ed è stata riscontrata la stessa anomalia al DRS che ha causato l’incidente. Il monegasco è potuto tornare in pista solo dopo i dovuti controlli, rimanendo sempre in contatto via team radio con il suo team per controllare il funzionamento dell’ala mobile.

Buone le FP2 del ferrarista Sebastian Vettel che dopo una FP1 pressoché inesistente, per un problema al cambio, è tornato competitivo con un bellissimo 1.21.105 finale. Seb ha cercato il limite della sua monoposto sia nella simulazione qualifica che in quella del passo gara, arrivando anche a commettere un piccolo errore: il tedesco ha infatti perso il controllo della sua SF71-H alla parabolica, finendo contro le barriere e distruggendo l’endplate dell’ala posteriore. Fortunatamente i meccanici – poi ringraziati dallo stesso pilota – hanno lavorato velocemente per poterlo rimettere in pista. Il tedesco ha così concluso la sua sessione con il miglior tempo e un ottimo passo gara. Ricordiamo che Vettel non subirà penalizzazioni in griglia di partenza nonostante la sostituzione di tutte le componenti poiché nella giornata di venerdì non viene usato lo stesso cambio del sabato.

Bellissimo lavoro anche per il compagno di squadra,  Kimi Raikkonen, che chiude al secondo posto con 1.21.375 ma che alla fine delle FP2 risulta il migliore nel passo gara. Intervistato ai paddock alla fine della sessione il finlandese si apre a un barlume di ottimismo: “Spero di poter ottenere la mia prima vittoria a Monza”.

Da non sottovalutare anche la prestazione dei due uomini Mercedes che ottengono un terzo posto con il leader del mondiale Lewis Hamilton e un quarto con Valtteri Bottas. Entrambi i campioni delle schegge d’argento sono particolarmente vicini alle Ferrari, soprattutto per quanto riguarda il passo gara.

Continua il brutto periodo in casa McLaren: i due piloti in arancione non riescono ad andare otlre le ultime posizioni, n il due volte campione del mondo Fernando Alonso al diciottesimo posto e Stoffel Vandoorne al diciannovesimo.

Attenzione ora puntata alla giornata di sabato con la terza sessione di prove libere e le qualifiche, programmate per le ore 15. Ancora difficile capire come si svolgeranno i due momenti fondamentali della giornata: il rischio di precipitazioni rimane alto e le qualifiche potrebbero svolgersi sotto una pioggia battente. Per domenica invece sembra proprio non ci siano problemi, è infatti atteso sole tutto il giorno. Nell’attesa di quanto succederà domani Monza rimane teatro di tanti eventi con qualifiche e prime gare di Formula 2 e GP3 ma anche con tanto divertimento lungo la Darsena di Milano, con il Formul1 Milan Festival.

FP2 GP MONZA 2018:

1 – Sebastian Vettel (Ferrari) – 1’21”105 – 27
2 – Kimi Raikkonen (Ferrari) – 1’21”375 – 31
3 – Lewis Hamilton (Mercedes) – 1’21”392 – 31
4 – Valtteri Bottas (Mercedes) – 1’21”803 – 35
5 – Max Verstappen (Red Bull-Renault) – 1’22”154- 28
6 – Daniel Ricciardo (Red Bull-Renault) – 1’22”296 – 28
7 – Esteban Ocon (RP Force India-Mercedes) – 1’22”930 – 30
8 – Sergio Perez (RP Force India-Mercedes) – 1’22”942 – 32
9 – Charles Leclerc (Sauber-Ferrari) – 1’22”965 – 20
10 – Nico Hulkenberg (Renault) – 1’23”063 – 30
11 – Romain Grosjean (Haas-Ferrari) – 1’23”077 – 31
12 – Carlos Sainz (Renault) – 1’23”193 – 32
13 – Kevin Magnussen (Haas-Ferrari) – 1’23”233 – 28
14 – Pierre Gasly (Toro Rosso-Honda) – 1’23”402 – 34
15 – Sergey Sirotkin (Williams-Mercedes) – 1’23″514 – 28
16 – Brendon Hartley (Toro Rosso-Honda) – 1’23”531 – 16
17 – Lance Stroll (Williams-Mercedes) – 1’23”566 – 29
18 – Fernando Alonso(McLaren-Renault) – 1’23”741 – 23
19 – Stoffel Vandoorne (McLaren-Renault) – 1’23”084- 30
20 – Marcus Ericsson (Sauber-Ferrari) – no time – 2

ORARI DIRETTE E DIFFERITE GRAN PREMIO DI MONZA:

Venerdì 31 AGOSTO 2018

ORE 9.30– prove libere GP3 – diretta Sky Sport

ORE 11.00 – prima sessione prove libere Formula 1 (FP1) – diretta Rai Sport/Sky Sport

ORE 12.55 – prove libere Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 15.00 – seconda sessione di prove libere Formula 1 (FP2) – diretta Rai Sport/Sky Sport

ORE 16.55 – qualifiche Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 17.50 – qualifiche GP3 – diretta Sky Sport

Sabato 1 SETTEMBRE 2018

ORE 10.30 – gara 1 GP3 – diretta Sky Sport

ORE 12 – terza sessione di prove libere Formula 1 (FP3) – diretta Rai Sport/TV8/Sky Sport

ORE 15 – qualifiche Formula 1 – diretta Rai Due/TV8/Sky Sport

ORE 16.45 – gara 1 Formula 2 – diretta Sky Sport

Domenica 2 SETTEMBRE 2018:

ORE 9.40– gara 2 GP3 – diretta Sky Sport

ORE 10.55 – gara 2 Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 15.10 – Gran Premio di Formula 1 (Monza) – diretta Rai Uno/TV8/Sky Sport

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.