Massimiliano Alvini e Alessio Dionisi hanno parlato ai microfoni nel post gara Reggiana-Empoli, match terminato 0-1 a favore dei toscani. Matos ha deciso la sfida con una rete in avvio di gara.

Cosa ha detto Alvini?

Il tecnico dei granata ha parlato nel post gara.
Avevamo preparato le giocate in profondità su Kargbo ma non solo, alcune volte siamo riusciti a servire Augustus anche se è andato troppe volte in fuorigioco. Il loro centrocampo è forte, nel primo tempo abbiamo fatto fatica a trovare le distanze anche a causa dell’immediato infortunio di Del Pinto: nella ripresa abbiamo lavorato meglio, i problemi in mezzo al campo ci sono stati ma solo in alcuni momenti. La struttura fisica contro l’Empoli era importante, quando si gioca contro squadre di questo tipo la fisicità si soffre. Non ho da rimproverare tanto alla squadra: i ragazzi ci hanno messo coraggio ed impegno, hanno creduto fino all’ultimo nel pareggio“.

Dionisi nel post gara di Reggiana-Empoli

Anche il tecnico dei toscani ha rilasciato delle dichiarazioni subito dopo la conclusione del match.
Non era scontato giocare così. E’ un peccato non aver trovato il secondo gol, ma abbiamo giocato e questa è la cosa più importante. Faccio un plauso e una dedica a tutti, anche a chi non c’era come Romagnoli, Fiamozzi, La Mantia, Moreo e Damiani: oggi c’erano anche loro nonostante non abbiano potuto far parte della formazione. C’è una squadra e oggi lo si è visto sia nell’atteggiamento che nel gioco, non c’è mai stato scoraggiamento: non avevo dubbi su quello che avremmo messo in campo. Bandinelli? Sono contento che sia rientrato, gli serviva qualche minuto per rompere il ghiaccio: è un giocatore importante per noi. Obiettivo? Non ne parliamo, sappiamo che ci sono ancora sette partite da giocare: viviamo giorno per giorno, poi vedremo dove si arriverà“.

Reggiana-Empoli 0-1

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20