Ital-tennis is on fire,tre italiani agli ottavi

L’Ital-tennis si dimostra finalmente grande. La vetrina è quella del Monte-Carlo Rolex Masters 1000, primo appuntamento di rilievo della stagione su terra battuta. In questa prima tre giorni di partite, non possiamo che soffermarci sui tennisti di casa nostra, autentiche sorprese fino a questo momento. La copertina è tutta per Marco Cecchinato, Fabio Fognini e Lorenzo Sonego.

I tre tennisti azzurri, nelle gare tra ieri e oggi, hanno ottenuto il pass per gli ottavi di finale. Era dal 1978 che non si vedevano così tanti italiani alle fasi finali di un torneo di questa caratura.

Partendo con ordine, il primo a conquistarsi l’accesso agli ottavi di finale è stato Lorenzo Sonego. Il torinese, nel pomeriggio di ieri, ha scritto un pezzo di storia della sua breve carriera tra i Pro.

Sonny ha infatti battuto 7-6(4), 6-4 l’ostico Karen Khachanov, numero 12 al mondo e ottava testa di serie a Montecarlo. Per Sonego si tratta infatti del primo ottavo di finale in un Masters 1000 e della prima vittoria contro un Top 20.

Partita ai limiti della perfezione per il tennista classe ’95. Ha controllato alla grande le bordate di Khachanov, proponendo un gioco spumeggiante e potente. Il servizio ha funzionato benissimo e ha dimostrato grande maturità giocando una serie infinita di palle corte. Il russo fin da subito è andato in difficoltà, non aspettandosi un così audace avversario.

Le 84 posizioni di differenza nel Ranking non si sono praticamente mai viste. Sonego ha giocato come un veterano, restando tranquillo anche nei momenti nevralgici del match. Il tirato tie-break del primo set è stato condotto con maestria dall’italiano, che ha chiuso 7-6(4) il primo parziale.

Lorenzo Sonego (in foto),24 anni, raggiunge per la prima volta in carriera gli ottavi di un Masters 1000

Nella seconda frazione ci si aspettava il ritorno del più quotato Khachanov, ma Sonego ha continuato a tenere il pallino del match. Il russo, a cui era già stato sanzionato un warning per oscenità udibili, piomba nel nervosismo più totale. Infatti comincia a servire male e al sesto gioco subisce il break di Sonego, che risulterà essere quello decisivo.

A questo punto Khachanov, tra i fischi del pubblico, chiama un sospetto MTO sul 5-3. Al rientro in campo, il russo serve bene, ma è inerme durante il decisivo turno di servizio di Sonego. Il torinese, prima con una grande volée e poi con un ottimo lungo linea si conquista due match point, capitalizzati al meglio, chiudendo 7-6,6-4 dopo quasi 2 ore di gioco.

Grande ovazione da parte del pubblico del Court Des Princes e dai molti italiani presenti nel Principato per la grande prestazione di Sonego, che vendica così la sconfitta agli US Open patita contro lo stesso Khachanov, nell’unico precedente.

Ad attenderlo negli ottavi di finale ci sarà ora il britannico Cameron Norrie, vittorioso a sorpresa in due set contro lo specialista Fucsovics.

Tuttavia, l’impresa di giornata è firmata Marco Cecchinato. Il siciliano riemerge dalle ceneri del Country Club, rimontando un match già perso contro Stanislas Wawrinka.

Le premesse sicuramente non erano delle migliori: Cecchinato già dai primi colpi era totalmente in balia dell’esperto tennista elvetico.

La differenza di valori in campo pare troppo elevata, infatti Stan chiude il primo set con un rotondo 6-0. Anche l’inizio del secondo set è da incubo per l’azzurro, che finisce subito sotto 2-0. L’incubo doppio bagel è dietro l’angolo. Tuttavia, Ceck riesce a tenere il primo turno di servizio della sua partita, e questo sembra scuoterlo definitivamente.

Marco Cecchinato (in foto), 26, anni, esulta dopo l’incredibile vittoria contro Wawrinka

Il semifinalista al Roland Garros 2018, ora esulta ad ogni punto conquistato, migliorando al servizio e credendo nella vittoria.

Wawrinka pare distratto, e complice molti errori gratuiti, permette a Cecchinato di rifarsi sotto. In svantaggio 3-5, l’italiano non si abbatte, strappando per due volte consecutive il servizio all’ex numero 3 del mondo. Ceck chiude quindi il secondo set 7-5, rimettendo un match già finito, clamorosamente in parità.

Nel terzo parziale, il fattore psicologico è tutto dalla parte dell’azzurro. Infatti Cecchinato acquista sempre più coraggio, tentando volée e smorzate mai provate durante il primo set. Un doppio fallo di un sempre più nervoso Wawrinka permette al siciliano di salire 5-2.

Sul 5-3, Cecchinato si procura due palle match: basta solo la prima per concludere una sensazionale rimonta. In visibilio i tanti italiani presenti per sostenere il proprio beniamino. Al punto decisivo, Cecchinato corre ad abbracciare la propria fidanzata, a cui dedica questa vittoria.

È stato un match incredibile, se penso a come ho iniziato… sono davvero contento. Il Cecchinato di due anni fa avrebbe perso questa partita? Sicuramente sì“, ha dichiarato nel post partita.

Agli ottavi di finale affronterà l’argentino Guido Pella, avversario da prendere con le pinze su questa superficie, dopo che ha battuto un disastroso Marin Cilic.

Chi non è neanche sceso in campo per conquistarsi gli ottavi di finale è stato Fabio Fognini: il ligure ha beneficiato del walkover del padrone di casa Gilles Simon. Il francese, nell’allenamento mattutino, ha accusato un problema alla schiena, che l’ha costretto a dare forfait.

Fabio Fognini (in foto), 31 anni, dopo aver usufruito del WO di Simon, affronterò il numero 3 Zverev

Buone notizie quindi per Fognini, che potrà recuperare dalle scorie dell’impresa fatta contro il russo Rublev al primo turno.

Infatti ad attenderlo agli ottavi non ci sarà un tennista qualunque: Fogna sfiderà Alexander Zverev. Il 22enne tedesco ha vinto in mattinata il derby NextGen contro il canadese Felix Auger-Aliassime, ‘annientandolo’ con un perentorio 6-1, 6-4. Sasha sarà sicuramente un banco di prova fondamentale per le velleità di Fognini in questo torneo.

Comunque vada, i tennisti azzurri, ci stanno dando grandi soddisfazioni.

Tra gli altri big impegnati, Novak Djokovic deve sudare sette camicie per superare Philip Kohlschreiber: il serbo vince in tre set vendicando la sconfitta a Indian Wells.

Clamorosa invece, la sconfitta del numero 6 al mondo Kei Nishikori, battuto comodamente in due set dall’idolo locale Pierre-Hugues Herbert.

Risultati:

M. Cecchinato b. S. Wawrinka [11] 0-6 7-5 6-3

[Q] L. Sonego b. [8] K. Khachanov 7-6(4) 6-4

[13] F. Fognini b. G. Simon WO

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.