Sconfitta ma a testa alta per la Kioene Padova, che in Gara 1 del Turno Preliminare ha dovuto fare i conti anzitutto con la sfortuna. Dopo pochi minuti ha infatti perso il proprio opposto Stern, che si è da subito procurato una distorsione alla caviglia. Contro una Piacenza non certo brillante, i bianconeri hanno lottato con tenacia, rischiando di mandare il match al quinto set dopo un quarto parziale assolutamente entusiasmante. 3-1 il risultato finale e forze da recuperare in vista della sfida di domenica prossima. La Kioene però c’è. 

La cronaca di Piacenza – Kioene Padova

Nel primo set, padroni di casa subito avanti per 4-2 grazie al doppio ace di Grozer. Ma arriva subito la doccia fredda, perché sull’azione del 4-3, Stern cade a terra mettendo male la caviglia sinistra: immediata la sostituzione con l’ingresso di Casaro. Piacenza picchia al servizio ed è ancora Grozer che mette a terra la diagonale che vale il doppiaggio (12-6). Gli emiliani però calano al servizio e di lucidità, mentre la Kioene trova coraggio e con Bottolo e Wlodarczyk agguantano il sorpasso (14-15). Il primo tempo di Vitelli e l’attacco out di Russell regalano un incredibile set ball ai veneti sul 21-24. Il servizio out di Grozer regala così il 22-25 alla Kioene. 

Grande equilibrio anche in avvio di secondo parziale, con Clevenot a staccare 7-5 grazie a un bel mani-out. E’ un vero testa a testa, con Bottolo a piazzare a terra alcuni palloni pregevoli ma con l’opposto di Piacenza a tenere avanti i suoi nonostante i molti errori al servizio della squadra di coach Bernardi (16-14). Questa volta la Gas Sales Bluenergy controlla il vantaggio, costringendo coach Cuttini al time out sul 21-17. La Kioene non molla e sul finale ritorna col fiato sul collo: l’ace di Casaro del 22-20 porta Piacenza a chiedere pausa. L’attacco fuori misura di Wlodarczyk porta il primo set ball a Piacenza (24-21) e la pipe di Grozer manda le squadre al cambio campo (25-22). 

E’ ancora monologo di Grozer a inizio terzo set, col suo doppio ace che vale il 5-1. Canella – in campo al posto di Volpato – prova a tenere i bianconeri vicini, ma sul 10-3 coach Cuttini cambia anche la regia, dando spazio a Ferrato per Tusch. Milan prende il posto di Wlodarczyk sul 22-15 ma l’inerzia è tutta per la squadra di casa che chiude 25-19 con il colpo dell’opposto tedesco. 

Quarto set che inizia con Wlodarczyk dolorante a una gamba e Milan al suo posto (fuori anche Volpato). La Kioene si spinge avanti (3-6), ma la classe di Clevenot e Russel porta al sorpasso (10-8). Padova non demorde e Casaro trova l’ace del 15-14, con Bottolo molto propositivo. Bernardi chiama i suoi in panca anche dopo l’ace di Milan che vale il 20-19, ma è un testa a testa equilibrato. Clevenot trova il primo match ball (24-23) ma è il doppio tap in di Milan a ribaltare la situazione: 24-25. Padova fa soffrire Piacenza ma il punto che chiude il match (32-30) è un attacco out di Bottolo, comunque straordinario nel finale di gara.  

La partita in TV

La replica televisiva della sfida con Verona sarà trasmessa per tutta la settimana su Tv7 Sport (canale 212). Per vedere la programmazione televisiva completa, visitare la sezione “TV e streaming” del sito www.pallavolopadova.com

La data di gara 2

La Kioene Padova tornerà in campo alla Kioene Arena per Gara 2 del Turno Preliminare alle ore 18.00 di domenica 28 febbraio (diretta televisiva su Rai Sport). 

Ecco le dichiarazioni di Mattia Bottolo (Kioene Padova):

“Peccato per non aver portato la partita al quinto set. L’assenza di Stern ha pesato, ma credo che Casaro abbia fatto una grandissima partita. Ciò che si è visto è stata non solo la nostra reazione, ma anche la costante capacità di divertirci. Dovremo mettere la stessa grinta anche in Gara 2, dato che è il nostro punto di forza e abbiamo dimostrato tutta la stagione di non demoralizzarci mai anche dopo un set o una partita persa”

Queste, invece, le parole del coach di Kioene Padova Jacopo Cuttini:

“Abbiamo incontrato una corazzata. Eppure, anche dopo l’uscita di scena del nostro opposto che avrebbe tagliato le gambe a chiunque, siamo riusciti a reagire alla grande. Rimane il rammarico per non aver portato la partita al tie break, ma sono davvero felice dell’ingresso in campo di tutti i giocatori e del fatto che mi sia divertito con loro nel vederli giocare. Stern? Distorsione, ora dovremo valutare l’entità dell’infortunio”

TABELLINO

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA – KIOENE PADOVA 3-1

(22-25, 25-22, 25-19, 32-30) 

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA
: Polo 6, Russell 15, Grozer 19, Clevenot 15, Mousavi 4, Baranowicz 1, Scanferla (L); Candellaro 4, Tondo, Antonov 2, Botto

Non entrati: Izzo, Fanuli (L)

Coach: Lorenzo Bernardi

KIOENE PADOVA: Stern, Vitelli 5, Volpato, Bottolo 21, Tusch 1, Wlodarczyk 12, Danani (L); Ferrato 1, Casaro 10, Canella 4, Merlo

Non entrati: Fusaro, Gottardo (L)

Coach: Jacopo Cuttini

Arbitri: Lot-Zavater

Durata: 29’, 29’, 24’, 44’. Tot. 2h 06’ 

MVP: Georg Jr Grozer

NOTE. Servizio: Piacenza errori 25, ace 6; Padova errori 27, ace 6. Muro: Piacenza 9, Padova 7. Ricezione: Piacenza 45% (22% prf), Padova 53% (29% prf). Attacco: Piacenza 38%, Padova 44%.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20