Nel posticipo della quindicesima giornata di serie A del campionato di calcio femminile, la Juventus Women schiaffeggia l’Inter di Attilio Sorbi. La gara giocata alle 12,30 ha visto ben 6 gol di cui 5 colorati di bianconero. Riprende così il cammino di vittorie della squadra guidata da Rita Guarino, dopo lo stop dovuto al pareggio della scora settimana.

Un primo tempo tutto sommato equilibrato che le bianconere chiudono in vantaggio grazie al gol segnato al 43′ da Barbara Bonansea. La Juventus Women vuole però riprendere il cammino con le vele spiegate e lasciare alle spalle almeno un paio di prestazioni non proprio all’altezza. Spinge quindi in avanti e dopo 10 minuti dall’inizio della ripresa arriva il raddoppio di Valentina Cernoia. Al 68′ Sorbi fa entrare in campo Regina Baresi al posto di Yoreli Rincon. La giocatrice, figlia d’arte, ripaga la fiducia del suo allenatore accorciando le distanze al 72′ con un bel colpo di testa ad anticipare tutta la difesa.

Non ci sta la Juventus e cinque minuti più tardi si procura un rigore. Uno sciagurato passaggio di Marinelli costringe il portiere nerazzurro ad atterrare Cristiana Girelli che poi si incarica di piazzare la sfera sul discetto e portare a 3 le reti bianconere. Per lei sarà doppietta con il bel destro che al 90′ chiuderà la goleada. Nel mezzo onore anche a Linda Sembrant, all’84° la sua firma sul poker.

Un risultato importantissimo in vista del prossimo turno che offre una trasferta abbastanza tranquilla alla Juventus Women, nella stessa giornata in cui Fiorentina e Milan si affronteranno nello scontro diretto. Se non sarà pareggio, una delle due potrebbe perdere terreno e iniziare a salutare i sogni scudetto. Rimarrebbe aperta la lotta per il secondo posto in cui potrebbe inserirsi la Roma se riuscisse ad avere la meglio sul Sassuolo. Una giornata interessante e tutta da vivere, prima della pausa che sarà lunga circa un mese e vedrà tornare in campo la Nazionale. Prima con l’Algarve Cup, poi con le qualificazioni per Euro 2021

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.