Al Via del Mare nella seconda giornata di campionato di Serie A si affrontano le due neopromosse Lecce e Verona. A portarsi a casa i 3 punti è la squadra di Juric grazie a un gol di Pessina all’81’

La squadra di Liverani è reduce dalla pesante sconfitta subita a San Siro contro l’Inter per 4-0, mentre il Verona ha pareggiato contro il Bologna.

Qualche cambiamento nel Lecce che ritrova Mancosu, l’unico giocatore presente nella rosa che è riuscita a risalire dalla Lega Pro alla serie A, fuori per un infortunio dalla fine della scorsa stagione. Consueto 4-3-2-1 per i giallorossi con Mancosu che si inserisce alle spalle di Lapadula-Falco. A centrocampo Liverani si affida a Tachtsidis, Majer e Shakhov, mentre la difesa vede sulle fasce Benzar e Dell’Orco e Rossettini e Lucioni coppia centrale. A difendere i pali c’è Gabriel.

Juric deve fare a meno dello squalificato Dawidowicz e al suo posto in difesa inserisce Gunter al fianco di Rrahmani e Kumbulla. A centrocampo figurano Faraoni, Veloso e Lazovic assieme ad Amrabat. In avanti spazio al tridente offensivo con Zaccagni ed Henderson alle spalle di Tutino. In porta Silvestri.

Primo tempo

Pochi minuti dopo il fischio d’inizio i padroni di casa si mostrano pericolosi con un colpo di testa di Lucioni, nato dagli sviluppi di un calcio piazzato di Falco. Gli ospiti rispondono con l’incornata di Rrahmani, ma Gabriel riesce a difendere il pareggio.

Il Verona al 21′ sfiora il gol: punizione di Veloso, colpo di testa di Rrahmani e deviazione di Zaccagni che si stampa sul palo. Passano 5 minuti e Faraoni ci prova con un diagonale destro, ma la palla lambisce il palo.

Il Verona gioca meglio, è più propositivo e più attivo negli ultimi metri.

Secondo tempo

La ripresa vede un Lecce più carico rispetto al primo tempo; Majer ci prova dopo due minuti con un sinistro ma non trova il gol. Al 56′ Lazovic pennella un cross per Faraoni che calcia al volo, ma trova solo una deviazione in angolo.

A 9 minuti dalla fine l’episodio che decide la partita: Pessina, in prestito dall’Atalanta, all’81’ segna il suo primo gol in Serie A, sfruttando il bell’assist di Zaccagni e superando Gabriel col sinistro. 0-1.

Pessina, 1-0 Verona

Occasione nel finale per i padroni di casa con Mancosu che mira l’angolino basso con un destro rasoterra da dentro l’area, ma trova la pronta deviazione in corner di Silvestri.

Il match termina 1-0 a favore dell’Hellas Verona, che dopo la seconda giornata ha 4 punti, mentre il Lecce è ancora a 0. Strada in salita per i giallorossi che non riscattano la sconfitta contro l’Inter e non festeggiano con una vittoria il loro ritorno in Serie A dopo 7 anni.

TABELLINO:

LECCE-VERONA 0-1 (Pessina 81′)

LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Benzar (59′ Rispoli), Lucioni, Rossettini, Dell’Orco (82′ Calderoni); Shakhov (65′ La Mantia), Tachtsidis, Majer; Mancosu, Falco; Lapadula.

Allenatore: Liverani

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla (78′ Bocchetti), Gunter; Faraoni, Veloso, Lazovic, Amrabat; Zaccagni, Henderson (74′ Pessina); Tutino (59′ Verre).

Allenatore: Juric

ARBITRO: Sacchi di Macerata

AMMONITI: Rossettini, Majer, Kumbulla, Gunter

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.