Ieri 8 Aprile 2021 è arrivata una notizia che ha lasciato tutti gli appassionati di pallavolo sgomenti e privi di qualsiasi parola. L’ex schiacciatore Italiano Michele Pasinato è morto a soli 51 anni a causa di una grave malattia contro cui non ha potuta fare nulla. Pasinato è stato Campione d’Europa e del mondo con la nazionale italiana, ha fatto sognare e commuovere con il suo talento. Ora è il momento di celebrarlo come il Campione che era.


Volley, Kioene Padova perde gara 1 contro Piacenza nel Turno Preliminare


Michele Pasinato: la malattia lo ha stroncato in pochi mesi

Il mondo della pallavolo piange la morte di Michele Pasinato. L’ex pallavolista della Cittadella è morto per una grave malattia. “Sono stanco” è stato il commento amaro del Paso alla moglie Silvia e ai figli Edoardo e Giorgio. Michele ha combattuto per cinque mesi come un leone ma alla fine non ce l’ha fatta a vincere la sua battaglia più importante. La Federvolley in una nota ha scritto: “Da parte del presidente Giuseppe Manfredi, dei vicepresidenti Adriano Bilato e Luciano Cecchi, del segretario generale Alberto Rabiti, del Consiglio Federale e dell’intera Federazione Italiana Pallavolo giungano alla famiglia di Michele sentite condoglianze”.

Michele Pasinato: un vero Campione

Pasinato è stato un grande pallavolista che nel corso della sua carriera ha fatto stabilire diversi record e messo in bacheca diversi titoli. Recordman di punti nella regular season della serie A con più di 7000 punti in 280 partite disputate mentre con la Nazionale ha vinto un Mondiale, a Tokyo nel 1998 con in panchina Paulo Roberto de Freitas, e due europei, nel 1993 a Turku e nel 1995 ad Atene, giocati da grandissimo protagonista con Julio Velasco come selezionatore. Ha giocato in diversi club nella sua carriera. Dopo essere cresciuto nella Petrarca pallavolo, società di Padova, e dopo aver giocato per sette anni nella società veneta, nel 1994 si trasferisce a Monza dove gioca per la Gabeca.

Quando ha terminato la sua carriera?

Nel 1997-98 gioca a Roma, mentre nel 1999 torna nella Petrarca mentre tra il 1999 e il 2001 gioca nella Sempre Padova. Pasinato ha chiuso la sua carriera nel 2006 con la maglia del Valsugana Padova dopo una vita interamente dedicata alla pallavolo. Persona schiva, umile e taciturna con una grande passione per il suo amato volley, passione che ha trasmesso ai suoi due figli e ai suoi ragazzi della Pallavolo Padova. Pasinato se n’è andato nel suo modo e con il suo stile: in silenzio e senza fare rumore, ma rimarrà nei ricordi di un intero popolo Italiano che ha avuto il piacere di vederlo giocare a pallavolo.

Pagina Twitter Federvolley: https://twitter.com/Federvolley

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20