In queste prime giornate si è visto quello che purtroppo si temeva, Manolas e Koulibaly non sono due difensori complementari tra loro.

Il Napoli ha preso sette gol nelle prime due partite, colpa di movimenti non adeguati degli stessi, entrambi fortissimi nell’uscire in anticipo ma con meno qualità nei movimenti in copertura. Quindi data l’alta velocità e bravura nei tempi in uscita di queste due colonne, perché non inserire un terzo difensore come Maksimovic, bravissimo in copertura che ha fatto le fortune del Torino giocando in una difesa a tre recuperando un investimento? Perché non utilizzare un 3-4-3 che diventi un 3-4-2-1 in fase di non possesso invece di ossessionarsi ad un 4-2-3-1 orfano di James Rodriguez? 

Noi crediamo che con questo nuovo modulo si potrebbero sfruttare i movimenti dei tre tenori e contemporaneamente diminuire i rischi nella zona centrale di difesa, creati dal buco per la troppa distanza e scelta di tempo delle due colonne Napoletane. Purtroppo dopo aver perso un coordinatore difensivo come Albiol, i movimenti difensivi vanno rivisti e allenati in maniera ossessiva, diciamo alla Sarri per intenderci.

Con un sistema a tre come possiamo sfruttare i tre attaccanti?

Dare un organizzazione a questi 3 giocatori non è semplicissimo, dato che dobbiamo distribuire gli spazi del campo di gioco durante lo sviluppo in modo che i calciatori non si pestano i piedi tra loro. Il mister però è abituato a cambiare moduli, quindi sicuramente saprà trovare le giuste soluzioni per essere incisivo.

Come potremmo coordinare i tre giocatori offensivi?

Possiamo lasciar comandare chi si trova vicino alla palla, lasciando effettuare il movimento opposto ai suoi compagni. In questo caso i due giocatori lato palla creano una coppia e il terzo giocatore si adegua e decide in autonomia il movimento più produttivo.

Proponiamo due esempi di possibili situazioni (in giallo e nero) che potrebbero crearsi, dove i protagonisti sono i tre giocatori offensivi che si devono coordinare negli sviluppi.

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.