9 partite nella notte NBA: Kevin Durant trascina i Warriors. Crollano i Lakers a Phoenix. Gli Spurs battono i Thunder. Cadono Nuggets e Bucks

I Lakers perdono a Phoenix (118-109) contro il fanalino di coda della Western Conference, e dicono probabilmente addio ai playoff. Nonostante anche questa volta Lebron James tenti di trascinare i suoi alla vittoria (27 punti e 16 assist) i gialloviola vengono umiliati dai Suns

LEBRON JAMES

Chi invece può sorridere è Golden State: i Warriors espugnano il Wells Fargo Center (117-120) grazie ai 34 punti di Kevin Durant, superando i Sixers nonostante la tripla doppia di Ben Simmons (25 punti, 11 assist e 15 rimbalzi). Perdono invece i Denver Nuggets (112-120), sconfitti in casa dai sorprendenti New Orleans Pelicans, che nonostante l’assenza di Anthony Davis riescono a battere Jokic e compagni, relegandoli al secondo posto della Western Conference, a due vittorie dai Warriors capolisti. Sconfitta anche per gli Oklahoma City Thunder (116-102), che escono con le ossa rotte dall’AT&T Center di San Antonio. Gli Spurs, complice la grande prestazione di LaMarcus Aldridge (27 punti e 10 rimbalzi) dominano l’incontro, e con la vittoria numero 35 si avvicinano alla conquista dei playoff

KEVIN DURANT

Vincono ancora gli Utah Jazz (115-111), trascinati da un fenomenale Donovan Mitchell (46 punti per il nativo di Elmsford) che vince il personale duello contro l’altra super star della serata, Giannis Antetokounmpo, capace di mettere a referto 43 punti e 14 rimbalzi. Jazz che risalgono posizioni ad ovest, ed ora sono a 2 vittorie dal 3° posto dei Thunder. Restando ad ovest, i Memphis Grizzlies espugnano l’American Airlines Center (111-81), dominando sui Mavericks

DONOVAN MITCHELL

Passando alla Eastern Conference, i Detroit Pistons schiantano i Cleveland Cavaliers (129-93) e restano ben saldi al 7° posto ad est. Successo anche per i Magic (112-117) su Indiana, e Orlando che si mantiene all’ultimo posto utile per la postseason. Perdono invece i Brooklyn Nets (117-88) , sconfitti nettamente a Miami dagli Heat di un ottimo Kelly Olynik (25 punti)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20