Dallas vince a New Orleans grazie alla doppia doppia di Doncic

Houston cede nel derby texano contro San Antonio. Vincono le due di Los Angeles contro Portland e Denver. Ad est Miami espugna Toronto

Western Conference

LONZO BALL E LUKA DONCIC

I Dallas Mavericks proseguono la loro marcia ad ovest, e questa volta a cadere sotto i colpi di Doncic e compagni sono i New Orleans Pelicans (97-118). I texani allungano nel secondo quarto (35-29) dopo un primo parziale in equilibrio (24-24). I padroni di casa provano a reggere l’urto contro i Mavericks, ma nel finale Dallas chiude i conti (34-22) con Seth Curry che segna 12 punti nel periodo conclusivo

Luka Doncic mette a referto 33 punti e 18 rimbalzi, risultando l’MVP del match. Buona prova anche per Seth Curry (19 punti) e per Kleber e Hardaway (entrambi a 12 punti). Ingram è il migliore dei suoi (24 punti), mentre Jrue Holiday si ferma a quota 18 punti

I San Antonio Spurs si aggiudicano il derby texani contro gli Houston Rockets 135-133) e rilanciano le proprie ambizioni nella Western Conference (8 vittorie e 14 sconfitte per gli Spurs). Match tra i più combattuti della stagione, con Spurs e Rockets che si equivalgono per tutto il primo tempo (27-25 il 1° quarto, 32-38 il 2°)

Al rientro dagli spogliatoi Houston allunga (34-22), ma i padroni di casa riagguantano la partita nel periodo finale (34-18) con Lonni Walker IV che piazza 19 punti nel solo quarto parziale, portandola ai supplementari. Non basta però un overtime per determinare il risultato (11-11) e si va quindi al secondo supplementare, dove a prevalere sono gli Spurs

Protagonista a sorpresa del successo di San Antonio è Lonni Walker, autore di 28 punti (di cui 19 come detto nel quarto parziale). Sopra quota 20 anche DeRozan (23 punti) e Bryn Forbes (25 punti). Non bastano ai Rockets i 50 punti di James Harden e la tripla doppia (19 punti, 10 assist e 10 rimbalzi) di Russell Westbrook. Grande prova anche per Clint Capela (22 punti e 21 rimbalzi)

Vincono ad ovest entrambe le squadre di Los Angeles. I Lakers espugnano il Pepsi Center di Denver (95-105) mentre i Clippers vincono allo Staples contro i Portland Trail Blazers (117-97). Gialloviola che superano i Nuggets grazie ad un ottimo primo tempo (24-28 il 1° quarto e 25-32 il 2°) con James e Davis che segnano rispettivamente 10 e 13 punti

Nel secondo tempo Denver riduce il gap, ma senza mettere in discussione il successo dei Lakers. Anthony Davis realizza 25 punti e 10 rimbalzi, mentre Lebron James si ferma a 25 punti. Nuggets che invece ritrovano parzialmente Jamal Murray (22 punti) mentre prosegue la crisi di Nikola Jokic (13 punti)

Primo tempo equilibrato tra Clippers e Blazers (29-30 e 33-29 i primi due parziali), mentre al rientro dall’intervallo lungo i padroni di casa vanno in controllo del match, prima rifilando un 27-17 nel terzo periodo, poi chiudendo i conti con il 28-21 del 4° quarto. Se Kawhi Leonard si ferma a soli 11 punti segnati, Paul George (25 punti) e Montrezl Harell (26 punti) segnano insieme più di 50 punti

Eastern Conference

JIMMY BUTLER

Match d’altissimo livello quello dell’Air Canada Centre. I Toronto Raptors ospitano i Miami Heat (con lo stesso record, 15 vittorie e 5 ko). Alla fine a spuntarla è la franchigia della Florida (110-121)

Heat che dominano il primo quarto (32-23), ma Raptors che dal secondo quarto in avanti riducono il gap, fino a portare il match all’overtime. Ma ai supplementari Miami domina (13-2) e porta a casa il match

Jimmy Butler mette a referto 22 punti, 12 assist e 13 rimbalzi, ed è l’MVP dell’incontro. Vincono ad est anche Pistons (127-94 contro i Cavs) e Magic (127-120 a Washington)

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.