6 partite nella notte NBA: James Harden piazza 58 punti e rimonta gli Heat. Orlando apre la crisi Warriors. Vittorie esterne per Jazz e Sixers

Orlando Magic-Golden State Warriors 103-96

I Magic si rilanciano battendo in casa i Warriors (al 2° ko di fila) e si riportano in zona playoff. All’Anway Center i padroni di casa mettono subito le cose in chiaro, chiudendo il 1° tempo con un vantaggio di 8 punti sui campioni NBA. E nonostante la furibonda reazione dei ragazzi della Baia (30-11 nel 3° quarto), nell’ultimo periodo a dominare sono i Magic (33-15) che vincono così la 29esima partita stagionale

MVP: Aaron Gordon (22 punti e 15 rimbalzi)

Indiana Pacers-Minnesota Timberwolves 122-115

41esimo successo in stagione per i Pacers, e terzo posto ad est consolidato. I Timberwolves (al 2° ko consecutivo) partono meglio (35-26), ma all’intervallo sono sotto di 5 punti. Il secondo tempo è più equilibrato, ma alla fine a prevalere è Indiana

MVP: Bojan Bogdanovic (37 punti)

New York Knicks-Cleveland Cavaliers 118-125

Sono i Cavaliers ad aggiudicarsi la sfida tra le due squadre peggiori della Eastern Conference. Al Madison Square Garden partono meglio i padroni di casa, che dopo essere andati in vantaggio all’intervallo allungano durante il 3° quarto (38-28), vedendosi però rimontati nell’ultimo periodo (40-21) e superati. Cavaliers che ottengono la 15esima vittoria dell’anno, Knicks che restano fermi a 13

MVP: Kevin Love (26 punti)

Houston Rockets-Miami Heat 121-118

https://www.youtube.com/watch?v=1Ve90RdAV5o

Serve un James Harden nella sua versione migliore ai Rockets per avere la meglio sugli Heat. Miami regge il confronto contro i ben più quotati texani, e riesce persino ad allungare nel 2° quarto (37-22). Houston però reagisce, e dopo essersi avvicinata durante il 3° parziale (31-29), completa la rimonta nell’ultimo e decisivo periodo (35-20). Rockets che con la quarta vittoria in altrettante gare si avvicinano a Thunder e Blazers (a 38 vittorie, una in più dei texani)

MVP: James Harden (58 punti)

Oklahoma City Thunder-Philadelphia 76ers 104-108

Terzo ko consecutivo per Oklahoma, sconfitta pure dai Sixers e ora insidiata al 3° posto ad ovest dalle rimonte di Blazers e Rockets. Philadelphia parte meglio (37-26) e gestisce il vantaggio acquisito nel 1° quarto per tutto il resto della partita, visto che la reazione dei Thunder non è sufficiente ad impensierire i ragazzi di coach Brett Brown

MVP: Tobias Harris (32 punti)

Denver Nuggets-Utah Jazz 104-111

Si ferma la rincorsa ai Warriors dei Denver Nuggets, sconfitti al Pepsi Center dagli Utah Jazz. Mitchell e compagni allungano grazie ad un secondo parziale da 33-15, e nonostante i padroni di casa si riavvicinino (33-29 e 34-30 nei due restanti quarti) alla fine vincono gli ospiti. Utah che con il successo numero 35 (terzo successo di fila) sale al 6° posto ad ovest

MVP: Donovan Mitchell (24 punti)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20