Kawhi Leonard
I Raptors volano in finale

I canadesi vincono Gara 7 grazie ad una magia di Kawhi Leonard, che spedisce a canestro un tiro all’apparenza impossibile. C.J McCollum trascina Portland

Western Conference

C.J MCCOLLUM

DENVER NUGGETS-PORTLAND TRAIL BLAZERS (96-100, 4-3 per Portland): I Portland Trail Blazers espugnano il Pepsi Center, vincono Gara 7 e volano in finale nella Western Conference, dove ad attenderli ci sono i Golden State Warriors

Denver parte meglio, rifila un parziale da 29-17, e nel 2° quarto Portland non sembra avere la forza di reagire (22-19). Nella ripresa cambia tutto: i Nuggets subiscono un break e vedono dilapidato interamente il loro vantaggio (32-24) nonostante i Blazers perdano per infortunio Rodney Hood. C.J McCollum ci mette del suo, e realizza 14 punti in 10 minuti

L’ultimo periodo si gioca sulla tensione, più che sulla tecnica, come è normale che sia per una Gara 7 tra due squadre che ad inizio stagione non avrebbero mai pensato di potersi giocare una finale di Conference. Ad avere la meglio sono i Blazers, con un Evan Turner che segna 10 punti nel quarto finale, e sopratutto mette a segno i due tiri liberi che allontanano i Nuggets nel punteggio

Portland vola quindi in finale trascinata dai 37 punti di un super C.J. McCollum, e dalle doppie doppie di Enes Kanter (12 punti e 13 rimbalzi) e Damian Lillard (13 punti e 10 rimbalzi). Denver esce di scena in semifinale, nonostante una serie giocata ad altissimo livello e con Nikola Jokic ancora sublime (29 punti e 13 rimbalzi)

Eastern Conference

KAWHI LEONARD E BEN SIMMONS

TORONTO RAPTORS-PHILADELPHIA 76ERS (92-90, 4-3 per Toronto): Finisce tutto con una giocata da incorniciare di Kawhi Leonard, che rappresenta plasticamente il perché alcuni giocatori valgano più di altri. I Toronto Raptors volano in finale ad est, dove incroceranno i guanti contro i Milwaukee Bucks di Giannis Antetokounmpo, e lo fanno battendo sul filo di lana i pur ottimi Philadelphia 76ers

Già nel 1° quarto i canadesi allungano sul +5 (18-13), e nel 2° si limitano a gestire il mini vantaggio, resistendo alla reazione dei Sixers (27-26). Anche nella seconda frazione di gioco la partita resta in equilibrio, con Philadelphia che lentamente rientra in gioco, grazie a due parziali da 24-23 e 26-25

Negli ultimi secondi di gara, quando il risultato è fissato sul 90-90 e con gli overtime che incombono sulle due squadre, Kawhi Leonard si inventa una magia. Marcato da Simmons ed Embiid, l’ex Spurs tira in sospensione un pallone destinato ad andare fuori. Ma invece colpisce il ferro, una, due, tre volte, e ed entra dentro, per il 92-90 per Toronto, che vola in finale

I canadesi faticano più del previsto per eliminare i Philadelphia 76ers, e se lo fanno gran parte del merito va a Kawhi Leonard, non solo per la magia finale, ma anche perché in Gara 7 l’ex Spurs mette a referto ben 41 punti. Pascal Siakam va in doppia doppia (11 punti e 11 rimbalzi), mentre Joel Embiid (21 punti e 11 rimbalzi) trascina da solo i Sixers, ma non basta per evitare l’eliminazione

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.