Nel Monday Night di Week 12 è Seattle a uscire vincitrice dal Lincoln Financial Field di Philadelphia. I Seahawks battono gli Eagles, con il punteggio di 23-17, e festeggiano l’ottava vittoria stagionale. Un inarrestabile D.K. Metcalf trascina la squadra di Pete Carroll al successo numero otto, della stagione 2020, che permette a Seattle di tornare al comando della NFC West. Gli Eagles, invece, continuano a perdere partite e posizioni e la titolarità di Carson Wentz sembra essere sempre più a rischio.

Seahawks-Eagles: Wentz non brilla, possibile cambio in arrivo?

La proprietà degli Eagles sembra essere spazientita dagli ultimi risultati. Con la propria squadra scivolata al terzo posto in divisione e i Giants favoriti per un posto nei playoff, i dirigenti potrebbero optare per un cambio di rotta. Il cambiamento riguarderebbe, da vicino, il quarterback Carson Wentz, sempre più sottotono in queste ultime partite. La prova, della poca lucidità del quarterback di Philadelphia, è il lancio clamorosamente fallito, nell’ultimo quarto, e intercettato dalla difesa di Seattle.

A causa delle ultime prestazioni, Wentz sembrerebbe aver messo in dubbio la propria titolarità. Per cercare di salvare la stagione, la proprietà potrebbe, quindi, affidare la guida dell’attacco a Jalen Hurts. Hurts potrebbe scendere in campo da titolare già in Week 13, nella sfida contro i Packers.

Seahawks-Eagles 23-17

Inizio equilibrato

Entrambe le squadre restano a 0, nel primo quarto della partita. A gestire le redini del gioco è Seattle, che però fatica a finalizzare i propri drive offensivi. L’attacco di Carroll, a 7 minuti dall’inizio, fallisce l’opportunità di portarsi in vantaggio, sul 4th & goal. La linea difensiva di Philadelphia attacca immediatamente la linea e stronca l’iniziativa avversaria.

Seattle prende il sopravvento

La solidità difensiva degli Eagles regge, però, soltanto nel primo quarto. I Seahawks, nella seconda metà del primo tempo, iniziano a prendere il sopravvento. L’attacco conquista sempre più terreno, grazie al tandem Wilson-Metcalf, e i Seahawks sbloccano il risultato con Moore.

A 5 minuti dalla pausa, gli ospiti riescono anche a incrementare il distacco. Questa volta, ci pensa Chris Carson ad arrivare in end zone, dopo una corsa che sbaraglia la secondaria di Philadelphia. Poco prima dell’intervallo, gli Eagles accorciano grazie a Goedert, ma sbagliano il calcio di trasformazione.

Secondo tempo, black out di Wentz

Le due squadre rientrano in campo sul punteggio di 14-6. Nel terzo quarto, i due attacchi segnano un field gol per parte. Si entra negli ultimi 15 minuti di partita e Seattle si porta a +11, grazie a un altro field gol. A questo punto, Philadelphia ha per le mani un’occasione d’oro per accorciare le distanze. Con la palla sulle 20 yard di Seattle, Wentz tenta il lancio per Goedert, ma sbaglia completamente le misure e la palla è intercettata da Quandre Diggs.

Seattle ne approfitta e trova un altro field gol, che fissa il risultato sul 23-9. Negli ultimi secondi, gli Eagles provano il tutto per tutto e riescono a segnare il loro secondo touchdown, trasformato con la conversione da 2 punti. Con ancora 10 secondi da giocare, I Seahawks, in vantaggio per 23-17, hanno il possesso e Wilson si inginocchia, mettendo la parola fine all’incontro.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20