La dodicesima settimana di NFL 2020 si è aperta con le vittorie di Texans e Football Team, nella giornata del Thanksgiving Day. Nel primo turno della domenica, i Patriots si sono resi protagonisti di una rimonta pazzesca, contro i Cardinals. I Giants hanno vinto, mentre i Raiders hanno incassato una pesante sconfitta. I match delle 22:05 e 22:25 hanno visto trionfare Saints, 49ers e Chiefs. San Francisco ha battuto, per la seconda volta quest’anno, i Rams, completando la rimonta nel finale.

Dodicesima settimana: rivincita dei Titans?

Titans-Colts 45-26. I Titans battono i Colts e riprendono il comando della AFC South. Tennessee, con una netta vittoria, riscatta la sconfitta subita per mano dei rivali in Week 10. Questa volta, i Titans non lasciano scampo ai Colts e chiudono la pratica già nel primo tempo, grazie a un grande secondo quarto. La difesa di Indianapolis non riesce a contrastare le corse di Henry, che, ogni volta, conquista yard e chiude la gara con tre rushing touchdown.

Dodicesima settimana: Jets ancora a secco

Dolphins-Jets 20-3. Miami ritrova il successo, contro dei Jets con un attacco molto spento. Darnold e compagni, nel secondo tempo, non mettono a frutto i palloni recuperati dalla loro difesa e sbattono contro la retroguardia dei Dolphins. La squadra di Flores vince senza particolari difficoltà.

Gonzalez sbaglia, Folk no

Cardinals-Patriots 17-20. Cardinals e Patriots mettono in campo due ottime difese, molto aggressive soprattutto in red zone. Segnare touchdown è molto difficile e le due squadre si affidano ai rispettivi running back, Drake e White, per arrivare in end zone. A meno di due minuti dallo scadere la gara è ancora aperta. Arizona arriva in zona field gol, dove Gonzalez è impreciso e manca il bersaglio. Con il successivo drive, l’ultimo della gara, anche New England arriva al field gol range, a tre secondi dallo scadere. Entra in campo Folk, che, al contrario di Gonzalez, centra la porta e regala i tre punti della vittoria ai Patriots.

Dodicesima settimana: volano i Browns

Browns-Jaguars 27-25. I Browns battono anche i Jaguars e volano a 8-3 in stagione. Grazie al fondamentale contributo del solito Nick Chubb e di Jarvis Landry, Cleveland sgomina la difesa di Jacksonville. I Jaguars le provano tutte per ribaltare il risultato. Sul 27-25, a due minuti dalla fine, le possibilità di rimonta si fanno più concrete, ma Jacksonville fallisce la 2 pt conversion.

Gli irriducibili Vikings

Panthers-Vikings 27-28. Minnesota reagisce bene ai due touchdown consevutivi di Carolina e porta a casa la vittoria. A un primo tempo molto equilibrato, segue un terzo quarto da incubo per i Vikings. Jeremy Chinn conquista la palla, prima su Cousins e poi su Cook, segnando due touchdown consecutivi per i Panthers. In svantaggio per 24-13, Minnesota si riprende negli ultimi 15 minuti, trovando il vantaggio a 50 secondi dalla fine. I Panthers hanno l’ultima chance di ribaltare il risultato, ma, a 5 secondi dallo scadere, Sly sbaglia il field gol del possibile controsorpasso.

Dodicesima settimana: i Giants non si fermano, disastro Raiders

Giants-Bengals 19-17. I Giants difendono il vantaggio e conquistano il primo posto in NFC East. Dopo aver chiuso il primo tempo sul 10-10, New York segna 3 field gol. Cincinnati riduce lo svantaggio, grazie al touchdown di Higgins, ma, all’ultimo drive della gara, perde palla e non riesce a completare la rimonta.

Chargers-Bills 17-27. I Bills vincono e si confermano come prima forza della AFC East. Buffalo prende subito il controllo della partita, per poi allungare il distacco. I Chargers, nel secondo tempo, vanno a caccia della rimonta, ma la difesa dei Bills concede pochissimo agli avversari.

Raiders-Falcons 6-43. Ad Atltanta, i Raiders subiscono una pesante sconfitta, per mano dei Falcons. La difesa di Altanta lascia pochissimo spazio alle iniziative del quarterback Derek Carr, che subisce 3 fumbles e un touchdown, e l’attacco dei Raiders non va oltre i due field gol segnati. Nemmeno la difesa di Las Vegas sembra in giornata e Ryan e compagni dilagano, soprattutto nel secondo tempo, quando i Falcons segnano altri 27 punti.

I Niners completano la rimonta, i Bucs la sfiorano

49ers-Rams 23-20. I 49ers completano la rimonta proprio allo scadere. In seguito a un ottimo primo tempo, soprattutto da parte della difesa, San Francisco si vede rimontare il vantaggio di 17-3. Nel terzo quarto, la difesa dei Rams si fa più aggressiva e l’attacco ha più palloni giocabili. Los Angeles rimonta lo svantaggio e si porta sul 17-20. Negli ultimi 15 minuti, però, i Niners segnano i due field gol decisivi per il pareggio e per il controsorpasso sui rivali.

Saints-Broncos 31-3. I Saints giocano sul velluto e battono, senza difficoltà, dei Broncos privati dei loro quarterback, tutti out a causa del rischio COVID-19. Denver riesce, nel primo quarto, a chiudere le iniziative di New Orleans. L’attacco dei Saints, guidato ancora da Taysom Hill, si accende, però, nel secondo quarto e segna 17 punti. Grazie ad altri 14 punti, segnati nel secondo tempo, gli uomini di Sean Payton si assicurano la vittoria.

Chiefs-Buccaneers 27-24. Il primo quarto dei Buccaneers è da dimenticare. La difesa di non riesce a marcare un incontenibile Hill e Tampa va in svantaggio per 17-0. Il wr di Kansas City, nel terzo quarto, segna un altro touchdown e i Chiefs incrementano il vantaggio. Nell’ultimo quarto, con il risultato fisso sul 27-10, i Buccaneers cercano di risollevare le sorti dell’incontro e trovano due touchdown. A quattro minuti dalla fine, il punteggio è di 27-24, ma la palla è dei Chiefs. L’attacco di Kansas City gestisce bene gli ultimi minuti, facendo andare avanti il cronometro fino allo scadere.

Dodicesima settimana: i Packers dominano al Lambeau Field

Bears-Packers 25-41. Al Lambeau Field di Green Bay non c’è partita. I Packers si spianano la strada verso l’ottava vittoria del 2020 con un ottimo primo tempo, chiuso sul 10-27. Nel terzo quarto, la squadra di Matt LaFleur segna altri due touchdown e allunga il distacco. La reazione dei Bears arriva, solamente, nell’ultimo quarto, quando Chicago trova due touchdown, che non bastano a riaprire la partita.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20