Paris Saint-Germain-Napoli: partenopei raggiunti al 92′.

Un grande Napoli non riesce a trovare la vittoria al Parco dei Principi e viene raggiunto nei minuti di recupero da uno spettacolare gol di Di Maria.  Partenopei al secondo posto nel girone C con cinque punti, a meno due dal Liverpool primatista. 

LE FORMAZIONI  

Napoli (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Koulibaly, Albiol, Mario Rui; Callejon (87′ Rog), Allan, Hamsik, Ruiz; Insigne (54′ Zielinski), Mertens (84′ Milik). All. Ancelotti

Paris Saint Germain (4-2-3-1): Areola; Meunier, Marquinhos, Kimpembe, Bernat (46′ Kehrer); Rabiot, Verratti (83′ Diaby); Mbappé, Di Maria, Neymar; Cavani (75′ Draxler). All. Tuchel

Marcatori: 29′ Insigne (N), 61′ aut. Mario Rui (N), 77′ Mertens (N), 93′ Di Maria (P)

Ammoniti: Marquinhos (P), Mertens (N), Mario Rui (N), Callejon (N)

PRIMO TEMPO:  Pronti e via, è del PSG il primo squillo della gara. Al 2′ minuto Cavani colpisce di testa dopo un’ottima giocata di Mbappè ma la palla non viene colpita bene dall’ex giocatore del Napoli e terra fuori di poco. I padroni di casa fanno la partita, non permettono al Napoli di imbastire una vera e propria azione offensiva. Al 5′ Marquinhos commette un brutto fallo su Mertens a centrocampo e si becca un giallo più che giusto. Due minuti dopo avanzata di Neymar, tocco per Cavani che colpisce solo l’esterno della rete. Al 9′ Mertens rifila gratuitamente un calcione a Neymar guadagnandosi il cartellino giallo. Al 17′ contropiede dei parigini, Verratti serve splendidamente Cavani, ma il tiro viene respinto da Ospina e Albiol sbroglia la situazione spedendo la palla in calcio d’angolo. Dopo questo spavento il Napoli prende coraggio e comincia a far girare il pallone. Al 24′ Mario Rui serve un cioccolatino a Mertens che però centra in pieno la traversa. Un minuto dopo i partenopei sono protagonisti di una velenosa ripartenza con Callejon che calcia con l’esterno e trova la risposta di un attento Areola. Si tratta del preludio al vantaggio del Napoli: al 29′ Callejon imbecca splendidamente Insigne che con un delizioso pallonetto sigla il gol del vantaggio partenopeo. I parigini reagiscono e al 38′ vanno vicini al gol del pareggio con Mbappè, bravo Ospina a chiudere lo specchio della porta al campione del mondo. Il primo tempo si chiude con una conclusione a giro di Insigne che però non trova la porta.  Prima frazione di partita giocata in maniera strepitosa dal Napoli. Parigini che, dopo un buon avvio di partita, non sono riusciti ad impensierire i partenopei.

SECONDO TEMPO:  la seconda frazione di gioco si apre con un cambio nelle file dei parigini, fuori Bernat e dentro Kehrer. Con questo cambio il PSG passa a tre in difesa e Meunier scala sulla linea dei centrocampisti. Al 50′ combinazione tra Mbappè e Neymar, che mette fuori gioco Koulibaly. Tiro dai venti metri del brasiliano e risposta di Ospina. Sulla ribattuta Cavani spedisce incredibilmente fuori il pallone, ma la posizione dell’attaccante uruguaiano è nettamente irregolare. Pochi minuti dopo Meunier, con un bel terzo tempo, colpisce il pallone di testa e Ospina risponde ancora una volta presente. Al 53′ Insigne è costretto a lasciare il terreno di gioco per un infortunio e viene sostituito da Zielinski. Allo scoccare dell’ora di gioco conclusione centrale di Mertens e pallone bloccato facilmente da Areola. Al 61′ il PSG trova il gol del pareggio con un’autorete di Mario Rui, che nel tentativo di fermare un cross rasoterra di Meunier, spedisce il pallone nella propria porta. I campani reagiscono con Mertens al 66′ con un tiro a giro che esce di poco. Dieci minuti dopo Tuchel manda in campo Draxler al posto di Cavani, ma è il Napoli a trovare il gol del vantaggio. Al 77′ tiro a giro di Fabian Ruiz rimpallato da Marquinhos, Mertens è il più lesto a raccogliere il pallone e a spedirlo in fondo alla rete. All’81’ Neymar va alla battuta di una punizione, Callejon tocca la palla con la mano e viene ammonito. Su questa punizione calciata perfettamente dal talento brasiliano Ospina si supera e devia il pallone in corner. All’83’ Verratti lascia il campo per Diaby. Successivamente Mertens anticipa di testa Areola; il pallone prende una strana traiettoria e finisce sul fondo. Ancelotti decide di giocarsi il secondo cambio: esce proprio il belga, autore di una buona partita, per fare spazio a Milik. Il neo entrato prova subito a trovare la rete del 3-1 con un colpo di testa su calcio d’angolo, ma il tentativo del polacco finisce sull’esterno della porta. All’86’ Maksimovic stende Diaby e riceve il giallo. All’88 il Napoli usufruisce della terza e ultima sostituzione; fuori uno sfinito Callejon e dentro Marko Rog. L’arbitro Felix Zwayer concede cinque minuti di recupero, il PSG si getta in avanti alla ricerca del gol del pareggio, trovandolo al terzo minuto di recupero con Di Maria con uno splendido tiro a giro imparabile per Ospina. Nell’ultimo minuto di gara Draxler si rende protagonista di un bruttissima entrata su Mario Rui, sanzionata col cartellino giallo. Finisce 2-2 la partita tra PSG e Napoli, con i partenopei che giocano una grande partita, ma che vengono beffati al 93′ con una perla di Di Maria. Male i parigini, incapaci di trovare delle contromisure nei confronti della squadra azzurra.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.