Nella terza giornata di campionato di Serie A al Tardini di Parma si affrontano Parma e Cagliari.

I padroni di casa sono reduci da una vittoria rocambolesca a Udine, mentre gli ospiti hanno subito una sconfitta casalinga contro l’Inter e si trovano ancora a quota 0 punti.

Il tecnico del Cagliari Rolando Maran è costretto a fare a meno di Nainggolan, che ha avuto problemi al polpaccio e così Cigarini torna al suo posto in regia nella sua partita da ex. Assenti anche Pavoletti e Cragno.

Maran schiera un 4-3-1-2 che vede Olsen tra i pali, in difesa Ceppitelli e Pisacane al centro e sugli esterni Cacciatore e Pellegrini. A centrocampo Nandez, Cigarini e Rog, in avanti Castro in posizione da trequartista al servizio delle due punte Joao Pedro e Simeone.

D’Aversa dà fiducia a Darmian, alla prima da titolare. Senza Kucka, Scozzarella e Grassi, schiera il tridente Gervinho-Inglese-Kulusevski. D’Aversa cambia poco rispetto alle prime partite e nel suo 4-3-3 schiera Sepe tra i pali, in difesa Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Darmian. A centrocampo vanno Hernani, Brugman e Barillà, in avanti Kulusevski e Gervinho con Inglese unica punta.

Primo tempo

Da subito è il Parma a fare la partita. Al 14′ Darmian conquista una punizione da 20 metri: la conclusione di Alves si stampa sul palo interno alla sinistra di Olsen.

Al 23′ è il Cagliari a trafiggere i padroni di casa quando Nandez vince un contrasto sulla destra e pennella al centro dove Ceppitelli tutto solo di destro mette a segno il primo gol del match. 0-1.

Passano 16 minuti e al 39′ Ceppitelli approfitta di una bella punizione di Cigarini per insaccare in rete di testa. 0-2.

Parma-Cagliari 0-2

Nonostante sia stato il Parma a gestire la partita, il Cagliari nelle poche occasioni che si è creato non ha lasciato scampo ai padroni di casa.

Alla fine del primo tempo il Cagliari conduce per 2-0 grazie a una doppietta di Ceppitelli. Palo con Bruno Alves per il Parma.

Secondo tempo

La ripresa vede un Parma tutto all’attacco che cerca di ribaltare il risultato. Nandez serve Simeone che però da ottima posizione non ne approfitta, sparando alto.

I ducali accorciano il risultato al 58′ con Barillà, che sfrutta al meglio l’assist basso di Darmian e di piatto sinistro infila la palla in rete. 1-2

Il Parma inizia ad attaccare incessantemente e Olsen nega più il pareggio ai padroni di casa, superandosi su Gervinho.

A spegnere definitivamente le speranze della squadra di D’Aversa ci pensa al 77′ il Cholito Simeone che supera Sepe con un gran destro dal limite dell’area. 1-3

Parma-Cagliari 1-3

All’80’ gol di testa annullato a Bruno Alves per posizione di fuorigioco.

All”87 Pasqua concede un penalty (per un presunto fallo di mano di Klavan su colpo di testa di Kornelius) ai padroni di casa, che verrà revocato 4 minuti più tardi dal var, ancora protagonista al 98′ quando annulla il gol di Joao Pedro (per fallo su Gagliolo). Ben 12 i minuti di recupero concessi.

Il pubblico applaude comunque la propria squadra, riconoscendone il grande impegno.

Il match, dal finale convulso, si conclude 3-1 a favore del Cagliari che ottiene così la sua prima vittoria stagionale salendo a 3 punti in classifica. Il Parma rimane fermo a 3 punti.

Grande protagonista della vittoria è il difensore Ceppitelli, autore nel primo tempo di una doppietta. Nella ripresa Barillà riduce le distanze, ma Simeone segna il gol del definitivo ko.

Seconda sconfitta consecutiva in casa per il Parma che nella prossima giornata affronterà la Lazio all’Olimpico, mentre la squadra di Maran ospiterà il Genoa.

TABELLINO:

PARMA-CAGLIARI 1-3 (23′,39′ Ceppitelli, 58′ Barillà, 77′ Simeone)

PARMA (4-3-3): Sepe, Darmian, Iacoponi (82’Sprocati), Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman (73’Pezzella), Barillà; Kulusevski, Inglese (74′ Cornelius), Gervinho.

Allenatore: D’Aversa

CAGLIARI (4-3-1-2): Olsen, Cacciatore, Pisacane (70′ Klavan), Ceppitelli, Pellegrini (64’Lykogiannis); Nandez, Cigarini, Rog (83’Ionita); Castro; Joao Pedro, Simeone.

Allenatore: Maran

ARBITRO: Pasqua della sezione di Tivoli

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.