Perez:

Sergio Perez negli ultimi giorni è stato al centro dei rumors di mercato. Il suo sedile infatti è nel mirino di Sebastian Vettel che ha già avviato i contatti con il padrone della scuderia Lawrence Stroll, allontanando così le ipotesi di un eventuale anno sabbatico.

Clicca QUI per leggere il nostro articolo sul possibile approdo di Vettel in Aston Martin

Il messicano dal canto suo ha un contratto triennale, svincolabile tramite clausola di indennizzo entro il 31 luglio.

Nelle classiche intervista del giovedì il messicano si è espresso in questo modo sulla faccenda: “Sono parte integrante nel team, ho un contratto. Credo però che solo il tempo potrà dare una risposta alla domanda legata al futuro di Vettel in Racing Point. Vedremo cosa accadrà nel corso delle prossime settimane. Certo però che, dal mio punto di vista, ho un contratto con il team e credo totalmente nel futuro della squadra”.

Perez dunque è a conoscenza che pur avendo un contratto non può stare tranquillo, soprattutto in questa epoca, dove spesso i contratti possono essere “spezzati” da un momento all’altro.

Il pilota Racing ha comunque lasciato le porte aperte per un eventuale approdo in altri team, con cui ci sarebbero stati addirittura dei contatti.

“In Formula 1 sai se corri solo quando inizi una gara. Le cose stanno così. So di avere un contratto, ma so anche che nel corso delle settimane ci sono voci che escono e a oggi sono stato contattato da un team nel paddock. Non voglio ovviamente fare nomi, ma sono stato cercato anche da team di altre categorie. Questa è stata una sorpresa, perché ho un contratto con Racing Point anche per la prossima stagione. Al momento sono solo voci. Sono in F1 da 10 anni, so come funzionano certe cose”.

Secondo alcune fonti ci sarebbe l’interesse della Haas, che a fine anno potrebbe salutare i due piloti Kevin Magnussen e Romain Grosjean.

Il messicano infine ha avuto parole d’elogio per il quattro volte campione del mondo rinnovandogli la sua stima: “E’ sicuramente un grande nome in F1. Ha fatto tanto nel corso della sua carriera. Non è un segreto che sia stato estremamente fortunato ad avere… Ma nessuno può togliergli i meriti dei successi che ha avuto. E’ sicuramente un nome importante da avere in un team”.

Le prossime settimane saranno cruciali per i destini in F1 di Vettel e Perez.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20