Post Roma-Sampdoria

All’Olimpico sotto una pioggia incessante la Roma ha superato per 1 a 0 grazie alla rete di Edin Dzeko. L’allenatore giallorosso Fonseca, il tecnico blucerchiato e l’attaccante del club capitolino Dzeko sono intervenuti post Roma-Sampdoria per commentare la sfida.

Cosa ha detto Fonseca?

Post Roma-Sampdoria il tecnico giallorosso Fonseca ha commentato così la vittoria ottenuta contro i blucerchiati per 1 a 0: “Abbiamo vinto meritatamente, siamo stati sempre in pieno controllo della gara costruendo tante occasioni da gol. Lavoriamo da tempo ormai sui concetti, la squadra si conosce meglio. È difficile giocare contro la Samp, una squadra organizzata e che difende bene. Ma i miei ragazzi hanno creduto fino all’ultimo nei tre punti e quando c’è questa sicurezza, siamo sempre nelle condizioni di poter vincere. Meritavamo i tre punti”.

Alla domanda se la porta inviolata sia anche merito di Smalling: “Smalling sta recuperando la miglior condizione fisica, oggi ha fatto una splendida partita come Ibanez e Mancini. Dietro la squadra ha fatto una prestazione compatta e attenta”.

Sul mercato di gennaio ha detto: “Vediamo… Credo che Tiago Pinto arriverà nei prossimi giorni, stiamo parlando delle necessità della squadra già da tempo”, mentre su Pellegrini: “Oggi ha fatto una grande partita, anzi grandissima partita”.

Le dichiarazioni di Ranieri post Roma-Sampdoria

L’allenatore blucerchiato Claudio Ranieri ha usato queste parole per commentare la sconfitta per 1 a 0 contro la Roma: “Abbiamo cercato di non far giocare i calciatori con più qualità. La nostra prestazione è stata ottima, ci è voluto solo un gran gol di Edin. Sappiamo che campione è, al momento giusto sa tirare fuori il gol, complimenti a lui e alla Roma. Ma noi siamo stati compatti, mi è piaciuta la reazione, fino all’ultimo abbiamo cercato il pari, per me vale molto“.

Sugli errori commessi: “Dovevamo gestire meglio quando dovevamo attaccare o tenerla. A dirlo è facile, in campo è più difficile. In contropiede abbiamo sbagliato, ma avevamo davanti una Roma concentrata e determinata che non ci ha lasciato fare ciò che volevamo“.

Ranieri ha anche parlato di Ekdal: “Lo conosco bene, lo avevo alla Juve da ragazzino. E’ di estrema praticità, elegante nel gioco, sempre a disposizione e sempre un punto fermo della Samp“.

Sul mercato: “Io in questo inizio di campionato ho avuto a disposizione solo Quagliarella e La Gumina, aspettiamo quindi questo tipo di rinforzi, ovvero gli assensi come Gabbiadini. Dal mercato non mi aspetto niente, se c’è qualcosa ben venga, ma non dobbiamo fare niente di importante. Lo abbiamo fatto ad agosto. Sono contento così“.

L’allenatore della Sampdoria ha anche ricordato l’addio all’Olimpico: “Quando si gioca senza pubblico non è calcio. Dobbiamo giocare però, facciamo di necessità virtù. I tifosi sono la nostra linfa, ci spronano. Senza di loro è un calcio asettico. Oggi non ho sentito l’emozione del ritorno, senza di loro non ci si emoziona. Loro sono la miccia dell’emozione“.

Post Roma-Sampdoria: parla Dzeko

L’attaccante giallorosso, autore del gol della vittoria della Roma, si trova a quota 85 gol, a meno 1 da Amadei: “Speriamo di continuare così, io personalmente ma anche la squadra. Soprattutto oggi con questo tempo. Quando giochiamo in casa con la Samp piove sempre, ma l’abbiamo fatta bene dal primo all’ultimo“.

Dzeko post Roma-Sampdoria ha usato queste parole per commentare la gara: “Ci siamo riscaldati nel secondo tempo. Anche nel primo non abbiamo concesso niente, nel secondo dovevamo spingere di più e l’abbiamo fatto. Siamo stati aggressivi senza lasciarli giocare. Abbiamo avuto occasioni e poi quel gol che ci ha portato tre punti“.

Alla domanda se preferisca Pellegrini come trequartista ha risposto: “Mi capisco bene con Pedro, Pelle ma anche con altri come Miki e Perez. L’importante è giocare e vincere, abbiamo abbastanza giocatori forti e il mister può cambiare. Possiamo migliorare ancora però“.


Roma-Sampdoria 1-0: Dzeko firma la vittoria giallorossa


Sulla Roma più maturata rispetto allo scorso anno: “Sì ma siamo a metà stagione. Il terzo posto ci dà fiducia, anche la gara di oggi. La squadra si può migliorare sempre. A gennaio non è facile trovare giocatori, ma si può fare“.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20