Una doppia sfida bellissima, con emozioni e colpi di scena incredibili. Se all’andata i greci avevano vinto 4-2 in casa ipotecando il passaggio del turno, il ritorno è stato di tutt’altra storia. Il risultato finale, PSV-Olympiakos 2-1, premia sì gli ellenici, che però sono stati eliminati a lungo, trovando poi il gol qualificazione nel finale. Una doppia sfida stupenda, che alla fine vede eliminato il PSV che comunque esce a testa altissima dalla competizione.

COME HA FATTO L’OLYMPIAKOS A QUALIFICARSI?

La partita è stata emozionante e piena di occasione fino alla fine, con le due squadre che volevano a tutti i costi passare il turno. Il PSV avrà sicuramente l’amaro in bocca, perché stava riuscendo a ribaltare il risultato dell’andata, salvo poi cedere nel finale. Zahavi, attaccante del PSV, ha iniziato il suo show personale al 10°, calciando una bordata che sfiora la traversa. Lo stesso attaccante però non perdona al 23° incornando in cielo e schiacciando la palla in rete per il vantaggio egli olandesi che ora credono nella rimonta. Il PSV ha poi completato la rimonta al 44° con lo stesso Zahavi che, questa volta su calcio di punizione, fa ancora una volta secco Jose Sa, mandando i suoi all’intervallo sul doppio vantaggio che vorrebbe dire ottavi di finale. Nella ripresa occasione da ambo le parti, con l’Olympiakos che reagisce e il PSV che cerca di chiuderla. Al 50° Camara scheggia il palo, poi sul fronte opposto Malen impegna Jose Sa che si supera e tiene aperta la sfida. Al 67° Max, centrocampista del PSV, sfiora il palo su punizione; palo che invece viene centrato da Fortounis sempre su punizione al 79° per gli ospiti. Palo clamoroso anche di Malen all’86° e sull’azione successiva, al minuto 88 arriva il gol qualificazione di Koka che in mischia infila il pallone in fondo al sacco regalando gli ottavi di finale ai greci! PSV-Olympiakos 2-1, questo il risultato finale di uno dei sedicesimi di finale più belli ed emozionanti di questa edizione.


LEGGI ANCHE: Il pronostico di PSV-Olympiakos, ritorno dei sedicesimi di Europa League


IL CUORE NON BASTA A UNO SFORTUNATO PSV

PSV eliminato dall’Europa League, nonostante una grande prestazione. Infatti la squadra olandese è stata sfortunata questa sera, visto che dopo aver ribaltato il risultato dell’andata ha sfiorato più volte il terzo gol, che sarebbe significato passaggio del turno. Il palo clamoroso colpito da Malen all’86° ben rappresenta quello che poteva essere questa serata per i padroni di casa, che invece pochi instanti dopo hanno visto il sogno andare in frantumi con il gol dell’Olympiakos. Altra serata di grazia per il bomber Zahavi, che arrivato dopo qualche stagione in Cina ha dimostrato di avere sempre un gran fiuto del gol. La sua stagione europea si conclude con 5 reti, 4 delle quali rifilate proprio ai greci dell’Olympiakos, che nonostante il suo stato di grazia hanno eliminato il PSV.

NONOSTANTE LA SERATA STORTA L’OLYMPIAKOS E’ VIVO

Più difficoltà del previsto per i greci, che anche se erano nettamente favoriti dopo la gara di andata hanno sofferto moltissimo per passare il turno. Ma nel calcio si sa, alla fine quel che conta sono i risultati. E quindi nonostante la sconfitta l’Olympiakos può essere soddisfatto per il passaggio del turno, contro un avversario ostico e organizzato come il PSV. Di certo questa partita non è stata una delle migliori per la squadra di Martins, ma il gol nel finale premia comunque lo spirito e la determinazione di riprendere una partita difficile e complicata come quella di stasera. Olympiakos avanti dunque, e siamo certi che sarà difficile per tutte le squadre ancora in corsa affrontare i greci.

LEGGI ANCHE: Olympiakos-PSV 4-2, gol e spettacolo al Georgios Karaiskakis

LEGGI ANCHE: PSV Eindhoven – Olympiakos: 2-1 Europa League 2020/2021

PSV-Olympiakos 2-1, i greci festeggiano il passaggio del turno.
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20