Roma-Milan 1-2. All’Olimpico i rossoneri superano la Roma 2 a 1 nella 24° giornata di campionato di Serie A. Una gara ricca di emozioni con tre gol annullati nella prima mezz’ora di gioco. Milan in vantaggio nel primo tempo con il rigore realizzato da Kessié per un pestone di Fazio su Calabria. Nella ripresa Veretout trova il gol del pareggio con un bel destro a giro, ma il Milan si riporta subito in vantaggio con un sinistro di Rebic.

Cos’è successo nel primo tempo?

Fonseca recupera Cristante e lo schiera in difesa assieme a Mancini e Fazio, mentre in attacco spazio a Mayoral, con Dzeko out per 2-3 settimane. A supporto dell’attaccante spagnolo figurano Mkhitaryan e Lorenzo Pellegrini. Pioli opta per Timori in difesa al posto di Romagnoli e in attacco schiera Tonali accanto a Kessié. Davanti Rebic vince il ballottaggio con Leao e gioca assieme a Calhanoglu alle spalle dell’unica punta Ibrahimovic.

I rossoneri si mostrano da subito pericolosi con Ibrahimovic che conclude in porta, ma trova Pau Lopez pronto a deviare in corner. Al 3′ viene annullato un gol per fuorigioco a Tomori, mentre due minuti dopo ci prova ancora Ibra che ruba palla a Pau Lopez e tenta la conclusione col tacco, ma la palla lambisce il palo. Al 9′ altro gol annullato al Milan, questa volta per fuorigioco di Ibra. I giallorossi devono cercare il modo di uscire da questa situazione, ma il Milan è agguerrito e spinge molto, soprattutto sulla corsia sinistra. Al 17′ altra occasione per la squadra di Pioli con Rebic che ci prova dalla distanza con un tiro a incrociare, ma Pau Lopez devia in angolo. Sull’angolo Ibrahimovic salta più in alto di tutti, ma il suo colpo di testa termina di poco fuori.

Al 22′ si va vedere la Roma con Veretout, che su assist di Mayoral, va alla conclusione, ma Donnarumma para senza problemi. Passano 5 minuti e il Milan sfiora il gol del vantaggio con Kjaer, ma il suo colpo di testa si infrange sulla traversa. Al 28′ Mkhitaryan trova la deviazione vincente, ma il gol viene annullato per fallo di Mancini. Cinque minuti dopo Rebic, servito da Theo Hernandez, calcia di prima intenzione, ma Pau Lopez con i pugni mette in angolo. Al 34′ Pau Lopez ancora protagonista con una bella parata su una conclusione da distanza ravvicinata di Saelemaekers. Due minuti dopo Pellegrini tenta due volte la conclusione, ma la difesa rossonera è sempre attenta. Al 38′ occasione per Mkhitaryan ma il suo tiro è impreciso e la palla finisce fuori.

Fazio interviene in area su Calabria e l’arbitro, dopo un on field review decide di assegnare il calcio di rigore al Milan con giallo a Fazio. Al 43′ Kessié dal dischetto non sbaglia e firma il gol del vantaggio per il Milan. Per il Milan si tratta del 15° penalty stagionale. Dubbia la decisione dell’arbitro che ha anche interrogato il VAR: il difensore argentino sembra infatti pestare il piede di Calabria in maniera casuale. 0-1.

Il primo tempo all’Olimpico si conclude 1 a 0 per il Milan, vittorioso grazie al rigore realizzato da Kessié. I rossoneri hanno effettuato 12 conclusioni in questo primo tempo: un record per la squadra di Pioli.

Il secondo tempo di Roma-Milan

La ripresa comincia con gli ospiti vicinissimi al raddoppio con Theo Hernandez che ci prova col sinistro, ma la palla termina di poco fuori. Al 50′ i giallorossi trovano il gol del pareggio con Veretout che supera Donnarumma con un gran destro a giro. 1-1.

Al 58′ il Milan torna in vantaggio con Rebic che trafigge Pau Lopez con un mancino potente e angolato. Roma-Milan 1-2.

I giallorossi provano a reagire, ma il colpo di testa di Pellegrini, servito in area da Bruno Peres, è troppo debole e Donnarumma para senza difficoltà. Al 65′ Rebic è costretto a chiedere il cambio per un problema muscolare e al suo posto entra Krunic. Quattro minuti dopo Leao va alla conclusione, ma Pau Lopez blocca a terra. Al 72′ la Roma va vicinissima al pareggio con Mkhitaryan, ma la sua conclusione sfiora l’incrocio dei pali. Risponde subito il Milan con Saelemaekers che ci prova, ma il suo tentativo termina largo.

Al 78′ Pau Lopez salva la situazione sul tentativo di Tomori. Un minuto dopo grande ripartenza dei padroni di casa con El Shaarawy che serve Mkhitaryan. L’armeno calcia a colpo sicuro, ma deve fare i conti con una gran parata del portiere rossonero. All’81’ Krunic, approfitta di un Pau Lopez fuori dai pali, e ci prova da quasi metà campo, ma il portiere giallorosso riesce a recuperare la posizione e a deviare in corner.

Roma-Milan 1-2. All’Olimpico i rossoneri battono la Roma 2 a 1, grazie al rigore trasformato da Kessié e al gol di Rebic. Per la squadra di Fonseca a segno Veretout. I giallorossi occupano ora la quinta posizione in classifica a quota 44 punti, a-2 da Atalanta e Juventus. Il Milan si trova al secondo posto con 52 punti, a -4 dalla capolista Inter.

Roma-Milan 1-2

43′ rig. Kessié (M), 50′ Veretout (R), 58′ Rebic (M)

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Fazio (61′ Bruno Peres); Karsdorp, Villar (70′ El Shaarawy), Veretout (78′ Diawara), Spinazzola; Lo. Pellegrini, Mkhitaryan; B. Mayoral (78′ Pedro). 

Allenatore: Fonseca

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kjaer, Tomori, T. Hernandez; Tonali (83′ Meité), Kessiè; Saelemaekers (83′ Castillejo), Calhanoglu (46′ Brahim Diaz), Rebic (66′ Krunic); Ibrahimovic (56′ Leao). All. Pioli

Ammoniti: Fazio, Saelemaekers, Mkhitaryan, Calabria, Pellegrini, Castillejo


Napoli-Benevento 2-0: i partenopei tornano alla vittoria


Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20