Partita decisiva in chiave salvezza quella che andrà in scena mercoledì 29 luglio tra Sassuolo e Genoa, penultimo turno del campionato di Serie A. Gli uomini di Nicola devono amministrare i 4 punti di vantaggio sul Lecce terz’ultimo e sanno che con una vittoria chiuderebbero i conti. I padroni di casa invece non hanno più nulla da chiedere alla stagione e vogliono soltanto finire al meglio nell’ultima partita casalinga, pur senza pubblico.

Le scelte del Sassuolo

Reduce dalla sconfitta di Napoli e sicuro della conferma per la prossima stagione, Roberto De Zerbi spera di chiudere con sei punti nelle ultime due partite per poter concentrarsi poi sulla costruzione della squadra futura. L’obiettivo sarà chiaramente quello di raggiungere un posto in Europa League. Per la partita di mercoledì, il tecnico dei neroverdi è orientato a confermare lo stesso undici di sabato scorso. Caputo guiderà l’attacco. con Haraslin e Berardi ai lati e Djiuric alle sue spalle. Il bomber potrebbe lasciare il Sassuolo nel prossimo mercato e quindi vuole finire incrementando il suo bottino di goal (19 quelli attuali). A centrocampo Locatelli, anch’esso ambito dalla Juventus, giostrerà in regia cercando di dare ordine e qualità alla manovra. In difesa infine, di fronte all’inamovibile Consigli, Magnani sostituirà l’infortunato Chiriches. Il Lecce spera nell’impegno del Sassuolo per mantenere vive le flebili speranze salvezza: De Zerbi in merito ha le idee molto chiare. Vincere, possibilmente giocando bene, è l’unica cosa che conta

Le scelte del Genoa

Davide Nicola vuole ripetere l’impresa di Crotone quando con una rincorsa disperata salvò clamorosamente la squadra del presidente Vrenna. Al Genoa mancano tre punti per festeggiare l’ennesima sofferta salvezza. Per questo il tecnico piemontese si affida all’esperienza di Pandev e Criscito, capitano di una squadra che tra mille ostacoli ha sempre saputo tirarsi fuori dai guai. Il macedone ex Inter e Lazio sarà coadiuvato in attacco da Pinamonti, autore di un finale di stagione molto promettente. Schone, altro tassello decisivo in chiave salvezza, cercherà di dirigere con la solita classe la metà campo. Interessante il confronto generazione fra l’ex Ajax e il dirimpettaio Locatelli. Zapata e Masiello poi guideranno la difesa davanti a Perin, desideroso di mettere la sua firma sulla salvezza con qualche miracolo. Nicola, specialista in imprese impossibili, vuole continuare la striscia positiva. La metà è vicina.

Diretta su Sky Sport (canale 255)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20