Lo Spezia, nella gara del Picco, batte uno spento Cosenza per 5-1 e sale al quarto posto della classifica, a soli due punti di distacco dal Pordenone.

I liguri scendono in campo con il loro 4-3-3. Italiano fa 4 cambi, rispetto alla sconfitta contro il Frosinone, schierando dal 1′ minuto Erlic, Ferrer, Acampora e Mastinu. Anche Occhiuzzi conferma il suo 3-4-3, con lo stesso attacco titolare della gara contro l’Ascoli, mentre a centrocampo viene confermato solo Prezioso.

FORMAZIONI

SPEZIA 4-3-3

Scuffet; Marchizza, Terzi, Erlic, Ferrer Canals (dal 74′ Vitale); Acampora, Bartolomei (dal 58′ Ragusa), Mora (dal 45′ Maggiore); Gyasi, Galabinov (dal 30′ Nzola), Mastinu.

All. Italiano.

A disposizione: Gudjohnsn, Vignali, Maggiore, Ragusa, Vitale, Ramos, Nzola, Krapikas, Desjardins, Bastoni.

COSENZA 3-4-3

Perina; Legittimo (dal 54′ Bahlouli), Schiavi (dal 60′ Capela), Idda; Bittante, Prezioso (dal 55′ Asencio), Bruccini, Casasola; Baez (dal 77′ Broh), Rivière, Carretta (dal 77′ Kone).

All. Occhiuzzi.

A disposizione: Lazaar, Bahlouli, Sueva, Capela, Kone, Saracco, D’Orazio, Asencio, Corsi, Monaco, Broh.

PRIMO TEMPO

I liguri si portano in vantaggio nei primi minuti della gara. Marchizza, sulla sinistra, va fino in fondo e crossa al centro. Galabinov si stacca dal suo marcatore e stacca di testa, mandando la sfera alle spalle di Perina.

I ritmi della gara non sono molto alti, ma lo Spezia, appena ha l’occasione, fa male agli avversari. Al 20′, i padroni di casa raddoppiano con Gyasi, servito da Galabinov, che in questa circostanza si trasforma in assist man.

La rete del doppio svantaggio da la carica agli ospiti, che al 36′ vanno vicini ad accorciare il risultato. Baez, da calcio di punizione, supera la barriera e Scuffet, ma la sfera sbatte contro il palo. Dopo lo spavento, la formazione di Italiano risponde con l’affondo di Mora, che prova a superare Perina con un pallonetto. Il numero 33 ospite compie un riflesso prodigioso e devia la sfera sopra la traversa.

SECONDO TEMPO

A pochi minuti dalla ripresa, i liguri si portano sul 3-0. Bartolomei, da calcio d’angolo, trova Mastinu completamente solo, all’interno dell’area di rigore. Il numero 15 colpisce indisturbato e batte Perina.

Gli ospiti sembrano frastornati, dagli attacchi avversari, e, al 55′, subiscono anche il 4-0. Mastinu trova la sua doppietta personale, chiudendo al meglio una ripartenza micidiale, avviata da Bartolomei.

Al 63′ gli ospiti riescono a tornare dalle parti di Scuffet e segnano la rete del 4-1. Bahlouli serve Bruccini, che riesce a battere il portiere avversario, con un tiro indirizzato sotto la traversa.

Tre minuti dopo la rete di Bruccini, lo Spezia allunga nuovamente il vantaggio. Gyasi mette un ottimo assist, a centro area, per Nzola, che deve solo spingere in rete la sfera.

Al 79′ si rende pericoloso Asencio, con una girata che manca di poco il bersaglio.

Lo Spezia vince 5-1 al Picco.

MARCATORI

6′ Galabinov, 20′ Gyasi, 51′ e 55′ Mastinu, 63′ Bruccini, 66′ Nzola

AMMONIZIONI

Mora, Schiavi, Baez, Nzola, Bahlouli

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20