L’evento UFC 241 ha mantenuto tutte le promesse, tra colpi di scena e battaglie incredibili. In California, si è assistito a uno degli eventi UFC più spettacolari degli ultimi anni.

Se tutti gli occhi erano puntati sul ritorno di Nate Diaz, che con una performance impressionante, round dopo round, ha demolito Anthony Pettis. L’evento UFC 241 ha anche confermato la grandezza, il cuore e la determinazione del nuovo campione dei pesi massimi Stipe Miocic e la surreale tenacia ed esplosività di Paulo Costa.

L'UFC 241 decreta il nuovo campione dei pesi massimi Stipe Miocic
Il nuovo campione dei pesi massimi Stipe Miocic

Stipe Miocic abbatte Daniel Cormier

Il Main Event è stato un assoluto scontro fra titani, un combattimento che pareva aver preso una chiara direzione in favore di Cormier, dopo i primi due round. L’incontro sembrava dirigersi verso quel mix di dirty boxing, clinch e wrestling, dove Cormier è solitamente un assoluto padrone. La svolta si è avuta dal terzo round in poi, quando il cardio, la tenacia e i progressivi aggiustamenti tecnici di Miocic hanno avuto la meglio sul detentore del titolo. Infatti, nel quarto round molteplici colpi al fegato da parte di Miocic hanno inevitabilmente abbassato la guardia di Cormier, il quale ha finito per essere colpito più volte al volto, fino a capitolare di fronte a una serie di colpi clinici e precisi da parte di Miocic.

Un incontro bellissimo, un vero main event che probabilmente ha superato le aspettative sia degli addetti ai lavori che dei fan. Se da una parte, Stipe Miocic conferma di essere probabilmente uno dei più grandi pesi massimi della storia di questo sport, dall’altra Daniel Cormier ha acquisito dopo questa sconfitta, la consapevolezza di essere al capolinea di una gloriosa carriera.   

UFC 241 - Nate Diaz sconfigge Anthony Pettis non allentando mai la pressione dimostrando di non aver perso la stoffa
Nate Diaz domina con una prestazione maiuscola Anthony Pettis

Nate Diaz domina Anthony Pettis

Forse ci si aspettava di più da questo incontro in termini di spettacolarità e intrattenimento, ma la lotta e la tecnica vista in questi tre round non può lasciare indifferenti. Sin da subito Diaz ha pressato costantemente il suo avversario non lasciando così spazi ed angoli alla creatività di Pettis, il quale non è mai riuscito a esplodere i suoi temibili kicks. Diaz ha letteralmente dominato da ogni punto di vista. Nel clinch le sue ginocchiate sono state devastanti. A terra, nonostante si siano viste delle transizioni che solo due cinture nere di Jiu Jitsu come loro potevano offrire, Diaz ha sempre avuto la meglio. Negli scambi pugilistici, specialmente quelli ravvicinati, Diaz ha fatto valere la sua tecnica e il suo stile. In questo modo, Nate Diaz ha sconfitto ai punti Anthony Pettis, dimostrando in certi momenti una maturità tecnica e stilistica mai vista in precedenza.

Tre round di alto livello, dove Nate Diaz ha dimostrato di non aver perso la voglia di combattere e tantomeno il suo inconfondibile stile. Nell’intervista di fine incontro, colorita e irriverente come sempre, ha dichiarato di voler combattere contro Jorge Masvidal per una sfida tra due real gangster, due anti eroi del mondo dell’MMA. Per Anthony Pettis c’è la consapevolezza di non aver saputo cogliere l’occasione di vincere un incontro che sulla carta lo poteva elevare al rango di super star dell’UFC e che invece lo costringe a scalare nuovamente le posizioni del ranking della categoria welter.  

UFC 241 -Un combattimento incredibile e surreale tra due atleti assolutamente bestiali
La battaglia fra Yoel Romero e Paulo Costa

Paulo Costa di misura su Yoel Romero

Questo incontro è stato il più folle dell’intero evento. I due fighter hanno combattuto alla pari, senza esclusioni di colpi, con un’intensità inaudita. Tre round di pura adrenalina, dove tentare di tirare le somme, trovare parole per descrivere, è difficile. Due animali che dal primo round hanno cercato di mettere KO il proprio avversario, senza tecnicismi particolari, senza tattiche a tavolino. Entrambi cadono pesantemente a terra nel primo round a causa di colpi devastanti, ma entrambi si rialzano con maggiore determinazione. Questo incontro secondo i pronostici di esperti e osservatori sarebbe dovuto finire al primo round, e invece è arrivato a chiudersi al terzo con una decisione difficile da prendere per i giudici. Se da una parte Yoel Romero ha avuto uno striking più efficace, la veemenza di Paulo Costa, il suo continuo avanzare e il volume di colpi portati hanno fatto pendere l’ago della bilancia in suo favore.

Un’autentica dimostrazione di forza pura, esplosività e agilità dove è stato difficile determinare un vincitore. Paulo Costa ha la strada spianata dopo questa vittoria verso la possibilità di combattere per il titolo, mentre invece Yoel Romero nonostante i suoi 42 anni dimostra di essere un atleta irreale che merita ancora rispetto e probabilmente un rematch proprio contro lo stesso Paulo Costa. 

UFC 241 – Gli altri incontri e i bonus

Il resto dell’evento ha confermato la capacità di Derek Brunson di cavarsela contro ogni tipo di lottatore, la costanza di Drakkar Klose e la talentuosa energia di Khama Worthy.

Tutti i risultati:

UFC 241 – Main Card

  • Stipe Miocic sconfigge Daniel Cormier via TKO (Quarto Round) e diventa il nuovo campione dei pesi massimi
  • Nate Diaz sconfigge Anthony Pettis via decisione unanime (30-27, 30-27, 29-28)
  • Paulo Costa sconfigge Yoel Romero via decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28)
  • Sodiq Yussuf sconfigge Gabriel Benitez via TKO (Primo Round)
  • Derek Brunson sconfigge Ian Heinisch via decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28)

UFC 241 – Preliminari

  • Khama Worthy sconfigge Devonte Smith via TKO (Primo Round)
  • Cory Sandhagen sconfigge Raphael Assuncao via decisione unanime (30-27, 30-27, 29-28)
  • Drakkar Klose sconfigge Christos Giagos via decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28)
  • Casey Kenney sconfigge Manny Bermudez via decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28)

UFC 241 – Preliminari Precoci

  • Hannah Cifers sconfigge Jodie Esquibel via decisione unanime (29-28, 30-27, 30-27)
  • Kyung Ho Kang sconfigge Brandon Davis via decisione non unanime (29-28, 28-29, 29-28)
  • Sabina Mazo sconfigge Shan Dobson via decisione unanime (30-24, 30-25, 30-25)

Bonus

  • Fight of the Night: Yoel Romero Vs Paulo Costa (entrambi i combattenti vincono $ 50,000)
  • Performance of the Night: Stipe Miocic e Khama Worthy (entrambi i combattenti vincono $ 50,000)

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.