Un pari che non serve a nessuna delle due formazioni. Il Brescia di Diego López, fanalino di coda, perde un’ottima occasione per tornare tra le candidate alla salvezza. Le rondinelle sciupano il vantaggio iniziale e si fanno pareggiare da un Genoa che sfiora la vittoria nel finale.

Il Grifone sale a quota 26, a un solo punto dal Lecce terzultimo reduce dalla pesante sconfitta contro la Juventus. Gli uomini di Nicola, quindi, restano in piena zona rossa.

Le formazioni::

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Papetti, Mateju, Semprini (67′ Martella); Bjarnason (83′ Romulo), Tonali (83′ Ghezzi), Dessena; Zmrhal (73′ Aye); Torregrossa (67′ Skrabb), Donnarumma.

A disposizione: Andrenacci, Gastaldello, Mangraviti, Spalek, Viviani. All. Lopez.

GENOA (3-4-1-2): Perin; Romero, Zapata, Soumaoro (53′ Schone); Biraschi, Sturaro, Behrami (66′ Lerager), Barreca (59′ Ghiglione); Iago Falque (53′ Pandev); Pinamonti, Destro (59′ Sanabria).

A disposizione: Cassata, Favilli, Goldaniga, Ichazo, Jagiello, Marchetti, Masiello. All. Nicola.

ARBITRO: Irrati di Pistoia.

AMMONITI: Mateju (B), Zapata (G), Dessena (B), Biraschi (G), Bjarnason (B), Sabelli (B).7

Primo Tempo

Il Genoa, con uno schieramento più volto all’attacco, inizia subito forte. Al 7’ Destro sfugge a Tonali e Papetti e impegna Joronen con un diagonale rasoterra. Il portiere del Brescia si salva in angolo con la punta delle dita.

Il Brescia non resta a guardare e reagisce. Al 10’ Donnarumma sblocca il risultato con un tiro incrociato imprendibile per Perin. L’attaccante delle rondinelle sfrutta un ottimo cross dalla destra di Sabelli.

Il grifone accusa il colpo e al 13’ il Brescia raddoppia con Semprini. Rasoterra dalla destra di Sabelli per il tiro di Bjarnason, la palla sfila verso palo lontano dove il terzino del Brescia è ben appostato per ribattere in rete: 2 – 0.

A riaprire la partita ci pensa Irrati che al 38’ indica il dischetto dopo uno scontro aereo tra Papetti e Romero. Rigore eccessivo, ma nessun intervento del VAR. Iago Falque non sbaglia: 2 – 1 al 38’. Lo spagnolo sfiora anche la doppietta al 47’ con un ottimo rasoterra, ma Joronen è bravo a fare sua la palla.

Secondo Tempo

La ripresa inizia con ritmi blandi, complice la stanchezza delle due squadre. Solo un’ingenuità di Dessena che allarga troppo il braccio sul colpo di testa di Romero permette al Genoa di acciuffare il pareggio. Al 70′ Pinamonti si presenta sul dischetto e non sbaglia: 2 a 2 al Rigamonti.

Al 82’ il Genoa sfiora addirittura il vantaggio. Sanabria aggancia al limite il pallone offerto da Sturaro e lascia partire un siluro, ma Joronen salva ancora. Non succede più nulla. Il match termina con un pari che non aiuta nessuna delle due formazioni.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20