Buon compleanno Valentino Rossi
Valentino Rossi e la sua amata M1

Buon compleanno Valentino Rossi! Oggi il Dottore compie 41 anni! Reduce dalla tre giorni di test i Malesia, sul circuito Internazionale di Sepang, Rossi trascorrerà gli ultimi giorni in Italia con amici e parenti per festeggiare il suo quarantunesimo compleanno prima di partire alla volta del Qatar, dove si svolgerà la gara della stagione inaugurale del mondiale 2020.

Quarantuno anni e non sentirli!

Buon compleanno Valentino Rossi! Quarantuno anni, 24 dei quali passati tra i cordoli dei circuiti di tutto il Mondo: 9 titoli mondiali, 115 vittorie, 234 podi e 65 pole position e chissà quante staccate e travesi. Numeri da capogiro che ergono il campione pesarese, Valentino Rossi, in cima all’Olimpo dei piloti di MotoGP più forti di tutti i tempi.

Quarantuno candeline che precedono la venticinquesima stagione del dottore nella classe Regina in sella alla sua amica di tutti i tempi, la Yamaha M1 con il numero 46, per cercare di portare a casa il tanto agoniato titolo mondiale che manca ormai in “casa Rossi” da ben 11 anni.

Un sogno intramontabile, quello del decimo titolo che, nonostante tutto, Valentino non sembra voler abbandonare, nonostante l’età. L’eterno giovane, il “Peter Pan” della MotoGP, come molto lo definiscono, in cuor suo forse sa che questa potrebbe essere la sua ultima stagione nella classe iridata.

Il 2020 è l’anno delle conferme, ma anche delle incertezze. L’ultimo atto (forse) di una carriera intramontabile, che ha visto il Dottore protagonista di quel fantastico mondo che è il motociclismo moderno che conosciamo noi oggi. Una icona senza fine, simbolo di determinazione e coraggio, che rende Valentino Rossi il pilota più acclamato di tutti i tempi a livello mondiale.

Buon compleanno Valentino Rossi, “Gallina vecchia fa buon brodo”

Valentino Rossi ha sempre dimostrato di essere un pilota fuori da ogni logica. Già nell’ormai lontano 2009 si parlava di un suo possibile ritiro. “Gallina vecchia fa buon brodo”, era questa l’espressione stampata sulla maglietta indossata nel giro d’onore a Sepang, quando Rossi vinceva il suo nono titolo, il settimo nella classe regina, a dimostrare che l’esperienza conta, nonostante l’età. E questo Rossi lo ha dimostrato anche negli ultimi tempi.

Il Mondiale 2015 ne è stata la prova più eclatante. Il pilota “più vecchio” che, come direbbe il buon Guido Meda “li ha messi tutti sull’asse dei formaggini”. Il più “anziano” che in testa al mondiale, a bettersela ancora una volta con i più giovani. Un mondiale perso in pista, ma vinto nel cuore di tutti quei tifosi che hanno sperato finno all’ultima curva del GP di Valencia 2015 di vedere ancora una volta trionfare il dottore davanti a tutti. (Il resto non conta, tutti sanno come è andata)

L’anno delle incertezze

Oggi a 41 anni, Rossi spegne 41 candeline, alla vigilia del nuovo mondiale, che vedrà il pesarese scendere in pista per l’ultima volta in sella alla M1 ufficiale della Yamaha, in cerca di conferme per decidere se proseguire la sua carriera in MotoGp.

La riconferma potrebbe arrivare già dalle prima gare. Rossi, tornato dalla tre giorni di test a Sepang, aveva dichiarato di sentirsi a suo agio con la nuova M1 e di essere molto fiducioso di avere al suo fianco il suo ex compagno di squadra e rivale, Jorge Lorenzo.

Jorge, nella veste di coach del pilota di Tavullia, potrebbe dare a Rossi quello spunto in più per mutare il suo stile di guida e stare in testa a lottare con i primi e dimostrare ancora una vola di essere il più veloce.

Non resta altro che aspettare il primo weekend di Marzo, quando i riflettori si accenderanno sul circuito di Losail, dove le moto scenderanno in pista e avrà ufficialmente inizio la nuova stagione della MotoGp. Nel frattempo, buon compleanno Valentino Rossi!!!

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.