Sembrava ormai chiusa la trattativa che doveva portare Gianluca Caprari dalla Sampdoria al Benevento. Dopo aver trovato addirittura l’accordo sulla base di un prestito onoreroso a 1,5 milioni di euro con obbligo di riscatto fissato a 7,5 milioni, il giocatore, che recentemente ha cambiato scuderia pasasando da Davide Lippia Francesco Totti, ha chiesto tempo prima di firmare perché poco convinto dal progetto della squadra sannita. Da sottoli

Sandro Tonali sarà rossonero: cifre e dettagli

La dirigenza giallorossa, però, si aspetta una risposta in tempi brevi perché, dovendo allestire l’organico della Serie A, non può più aspettare. Anche la Sampdoria sta spingendo affinché Caprari, ormai fuori dal progetto di Ranieri, accetti la destinazione per poter poi reinvestire sul mercato.

Nel frattempo la Sampdoria continua a tener duro sul fronte Murillo. Il Celta Vigo ci ha provato prospettando un prestito oneroso con diritto di riscatto, ma il Presidente Ferrero ha rispedito al mittente l’offerta. Gli spagnoli però non hanno alcuna intenzione di gettare la spugna e hanno intenzione di riprovarci come annunciato dal club galiziano.

Questa volta dovranno essere molto convincenti anche perché Murillo non è stato ancora pagato, o meglio solo la prima rata delle tre, per un totale di quasi 14 milioni, è stata saldata. Il nodo è legato alla valutazione del giocatore, tenendo presente che su di lui ci sono Cadiz e Real Sociedad, ma che ancora non hanno fatto un passo ufficiale.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20