Dopo il successo di Valtteri Bottas nel primo appuntamento dell’anno, a Melbourne, la Formula 1 arriva in Bahrain per il secondo weekend di gara del 2019. 

Archiviato un inizio strano e, per certi versi, molto amaro di questa nuova stagione, i piloti si stanno preparando ad affrontare il Gran Premio del Golfo Persico. Tutto l’entourage sta metabolizzando la morte di Charlie Withing, lo storico direttore tecnico della Formula 1, e allo stesso tempo il successo di forza del finlandese di casa Mercedes ai danni del cinque volte campione del mondo Lewis Hamilton, partito in pole position. 

Il Bahrain potrebbe rimescolare le carte in tavola e, soprattutto dopo la delusione in casa Ferrari, mostrare la forza delle altre scuderie. 

Oltre alle Rosse, sempre fortissime in questo circuito che è stato vinto da Sebastian Vettel in ben quattro edizioni, in cerca di riscossa c’è anche il nuovo pupillo di casa Red Bull, Pierre Gasly, che non è riuscito ad andare oltre l’undicesimo posto nel suo weekend di esordio. In cerca di un po’ di fortuna c’è invece Daniel Ricciardo che, dopo le disavventure della scorsa stagione, ha iniziato la nuova avventura in Renault con un altro ritiro senza colpe. 

Con questo contesto confuso e imprevedibile il circus si prepara ad affrontare tutto il fine settimana, tra prove libere e qualifiche, fino ad arrivare al Gran Premio sul circuito di Sakhir, che si correrà, come nelle precedenti edizioni, in notturna. 

Il caldo del deserto e la natura start-and-stop del tracciato saranno fondamentali per mettere alla prova la fisicità dei piloti, provati dalla fatica, e le Power Unit dei loro mezzi, egualmente affaticate.  

Pirelli per l’occasione ha deciso di portare in Bahrain le sue tre mescole più dure, contrassegnate e conosciute come bianche, le hard, gialle, le medium, e rosse, le soft. Per i Top Team le scelte pirelli sono state quasi identiche: per Hamilton, Bottas, Vettel, Leclerc e Verstappen ci saranno a disposizione ben nove treni di soft, tre di medium e uno di hard. A variare leggermente strategie è Gasly, che avrà due treni di hard e due di medium. 

Lo scorso anno la strategia vincente è stata quella di Ferrari che, con una sola sosta, è riuscita a portare Vettel sul gradino più alto del podio. Quest’anno le logiche non cambiano ma l’aggiunta del punto supplementare, assegnato a fine Gp al detentore del giro veloce in pista, potrebbe portare alcune scuderie a fare scelte azzardate. 

Il meteo invece non dovrebbe portare sorprese: previsto tanto sole e qualche nuvola con punte di massima a 29 gradi, nella giornata di domenica, e una minima che non scenderà sotto i 22. 

Grande attesa per il fine settimana anche per i piloti più giovani, impegnati nel campionato di Formula 2, che a Sakhir avranno il loro esordio di stagione. Tra i più attesi in pista ci sarà sicuramente il giovane Schumacher, all’esordio con Prema e ora anche parte della Ferrari Driver Academy, mentre per vedere in azione i campioncini di GP3 bisognerà invece aspettare il Gran Premio di Barcellona.

Primo appuntamento della settimana sarà quello di domani, con la consueta conferenza stampa piloti delle ore 16, di cui saranno protagonisti i giovani del momento: Lando Norris, Pierre Gasly, Daniil Kvyat, Charles Leclerc e Lando Norris. 

ORARI DIRETTE E DIFFERITE GRAN PREMIO DEL BAHRAIN 2019: 

venerdì 29 marzo

ORE 9:30 – Prove libere Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 12 – Prima sessione di Prove libere Formula 1 – diretta Sky Sport 

ORE 14:50 – Qualifiche Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 16 – Seconda sessione di Prove libere Formula 1 – diretta Sky Sport

sabato 30 marzo 

ORE 11:10 – Gara 1 Formula 2 – diretta Sky Sport

ORE 13 – Terza sessione di prove libere Formula 1 – diretta Sky Sport

ORE 16 – Qualifiche Formula 1 – diretta Sky Sport

ORE 21:30 – Qualifiche Formula 1 – differita TV8 

domenica 31 marzo 

ORE 12:15 – Gara 2 Formula 2 – diretta Sky Sport 

ORE 17:10 – Gran Premio di Formula 1 – diretta Sky Sport

ORE 21 – Gran Premio di Formula 1 – differita TV8

Please follow and like us:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.