Halep
Halep Simona: Credit on Twitter @Wimbledon
Partita perfetta della romena che vince il suo secondo Slam in carriera. Deludente Serena, che deve rimandare l’aggancio a Court

Londra – Da questa finale femminile ci aspettavamo tante cose: battaglia, sudore, equilibrio, ma soprattutto Serena Williams | Ecco ci aspettavamo, perché alla fine dei conti non è con le previsioni che si vince nella vita, e questo Wimbledon lo ha vinto Simona Halep.

La prima volta è quella buona per Simona, che all’esordio assoluto in una finale di Wimbledon centra l’obiettivo, diventando una vera e propria eroina nazionale. Infatti mai nessuno nella sua piccola Romania era riuscito a spingersi così oltre, neanche quel Ilie Nastase, icona del tennis romeno targato anni settanta e due volte finalista a Church Road.

Questa tennista 27enne non era molto accreditata alla vigilia: sarà l’emozione della prima finale, sarà la superficie non congeniale, sarà la maledizione finali Slam o l’arrembante Serena Williams, a caccia del record di major all time. In pratica nessuno avrebbe scommesso un penny su di lei, per dirlo in termini anglo-sassoni.

Sono solo parole, direbbe la cantante Mina in una sua celebre hit, perché Simona si è disinteressata delle previsioni, del campo, di chi aveva di fronte. Sguardo fisso sull’obiettivo e pedalare. Una ragazza nata con un fisico gracile e che nella vita ha mangiato tanti bocconi amari, ma che finalmente ora sta avendo il suo riscatto.

Alla fine infatti a volare via tra il leggero vento londinese è stata Serena Williams, una macchina tennistica che non conosce pressioni e paure.

Halep - Simona

Sì perché si parla tanto di Halep, ma la povera Serena dopo la gravidanza – invidierei qualsiasi donna a tornare in quello stato di forma come lei – ha ciccato in tre occasioni nelle finali Slam, senza neanche vincere un set.

Ad onor del vero oggi il risultato è stato il medesimo: 6-2, 6-2 Halep in appena 56′.

Neanche sessanta giri completi d’orologio che questa finale è già scappata via, inesorabile, dalla parte di Simona.

Due tenniste agli antipodi oggi: Simona al bacio, Serena la stiamo ancora cercando sui campi dell’All England Club.

Un vero e proprio fantasma la tennista del Michigan, ma ad una donna che ha vinto 23 Slam in carriera si ha veramente coraggio a rimproverarle qualcosa ?

Il peccato è non aver assistito allo spettacolo preannunciato alla vigilia e soprattutto veder l’americana rimandare ancora l’aggancio al trono di Margaret Smith Court.

Questa onorificenza pare stia diventando per lei come un macigno.

La partita –

Che qualcosa di strano stesse accadendo lo si era capito già dai primi giochi: 4-0 Halep in una quindicina di minuti, Wow !

Serena fatica troppo con il servizio e Halep riesce sempre a trovare la risposta. L’americana fa punto solo con pochi scambi, se il gioco si prolunga invece la romena è letale.

La più giovane delle sorelle Williams prova ad auto-caricarsi e un qualcosina si smuove: palla break sull’1-4 ma non la riesce a concretizzare.

Il gioco di servizio funziona per la Halep, che chiude in 26′ minuti il parziale senza sofferenza.

Serena si trova quindi ad un bivio, deve assolutamente iniziar a far vedere il suo tennis.

Halep - Serena
Serena Williams deve rimandare l’aggancio a Margaret Court – 24 Slam –

I primi giochi del secondo set promettono bene: Williams ha deciso di forzare i colpi, a partire dalla risposta.

Il quinto game è la chiave di volta del match: Halep sforna subito un passante pazzesco di dritto che fa venire giù lo stracolmo Centre Court.

La romena carica a mille mostra il braccio al cielo, tanto da meritarsi gli applausi niente di meno che delle principesse d’Inghilterra – Kate Middleton e Meghan Markle – simbolo di come quel girl power di cui si parla molto sia sempre in costante evoluzione.

Simona continua a condurre un game in risposta strabiliante, in più è fortemente aiutata dall’avversaria: palla in rete e break del 3-2.

Sul 4-2 Serena rischia subito il tracollo finendo 0-30, ma poi due grandi prime e un ace la portano avanti. La giornata storta della Williams si materializza però in pochi minuti: comodo drop-shot lungo e altre due risposte in rete.

Doppio break Halep e 24° Slam ormai lontano un miglio. Simona va al servizio per servire per il match: il braccio non trema, tutto è perfetto.

In apertura di ottavo game Serena continua il suo personale abbonamento con la rete del Centre Court, poi ace, dritto lungo e per chiudere l’ennesima pallina in rete.

Game bianco e Simona Halep nuova reginetta di Wimbledon, dove vince il suo secondo Slam in carriera dopo il Roland Garros del 2018.

Non ho mai giocato una partita migliore di questa‘ le parole di Halep durante la premiazione.

Brava Simo, te lo sei meritata.

Halep - premiazione
Halep vince per la prima volta a Church Road
Risultati

[7] S. Halep b. [11] S. Williams 6-2, 6-2

Il tabellone femminile di Wimbledon 2019

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20