Italian open: Fognini si ferma in ritardo di condizione
Italian open: Fognini si ferma in ritardo di condizione

La speranza c’era, ma pochi probabilmente credevano in un back to back di Lorenzo Musetti nel giro di 48 ore. Lo scetticismo italiota rimbalza in ogni angolo del globo, questo è risaputo ai più, ma in questa circostanza non era del tutto infondato.

Può un ragazzino di 18 anni appena battere in serie due campioni della racchetta come Wawrinka e Nishikori? Teoricamente no, ma oggi Lorenzo Musetti ci ha dimostrato come spesso le chiacchiere da bar volino via al vento.

Ebbene sì questo pomeriggio in maniera (forse) definitiva abbiamo trovato un nuovo talento del tennis di casa nostra. ‘Non esaltiamolo’, avevamo scritto in tempi non sospetti, quindi continuiamo su questa riga. Ma oggi la copertina Lorenzo se la merita tutta, perché è raro vedere storie belle come questa.

Proveniente dalle qualificazioni, Musetti ha battuto anche Kei Nishikori (ex n.4 al mondo) issandosi agli ottavi di finale agli Internazionali BNL d’Italia.

Peccato non ci sia il pubblico di Roma ad ammirare le sue gesta, chissà però se sia un bene per il ragazzo, avendolo privato di inutili pressioni ed emozioni che alla sua età vengono quasi spontanee.

È bene ricordare anche che il toscano è al suo primo Masters 1000 in carriera: not bad direbbero i nostri colleghi britannici.

Nonostante avesse dall’altro lato della rete un giocatore del calibro del nipponico, Musetti ha giocato con una naturalezza ed una disinvoltura disarmante. Per tutto il match la differenza di classe e di palmarès tra i due non si è vista proprio, anzi a risplendere maggiormente è stata proprio la stella dell’azzurro.

Musetti ha tenuto benissimo il campo contro un campione del ritmo e dell’intensità quale è Nishikori, giocando un tennis vario con una vasta gamma di soluzioni, sia da fondo campo che a rete.

Così come Wawrinka anche l’attuale n.35 del Ranking ATP era in una condizione fisica approssimativa (alla lunga convalescenza si è aggiunto lo stop per il Covid-19) ma ciò nulla toglie all’exploit del ragazzo di Carrara.

Musetti ha vinto con una certa scioltezza in due set, mantenendo alta la concentrazione durante il momento di buio (match sospeso sul 6-3, 4-4 a causa di un black-out) rientrando in campo con determinazione e trovando il break decisivo.

Questa vittoria gli consente anche di salire in Top 200 nelle classifiche mondiali, ma c’è almeno un’altra partita da giocare. Il suo prossimo avversario sarà Dominik Koepfer (n.97). Sicuramente non un confronto impossibile, ma non va sottovalutato poiché l’austriaco ha estromesso dal torneo Monfils.

Musetti unica gioia odierna

Nonostante il grande clamore per la vittoria di Musetti, il giovedì al Foro Italico per i colori azzurri è stato agrodolce.

Infatti sia Fognini che Sonego sono usciti sconfitti dai loro match di secondo turno, rispettivamente contro Humbert e Ruud.

Nulla da fare per il ligure nel testa a testa contro il francese (7-5,7-6), che vendica così l’eliminazione patita agli US Open per mano di Matteo Berrettini. Per Fabio un leggero passo in avanti dopo il disastro di Kitzbuhel, ma la miglior condizione è ancora lontana.

Sedicesimi amari anche per Lorenzo Sonego, che saluta gli Internazionali perdendo contro Casper Ruud, numero 34 e altra ‘vittima’ di Berrettini a Flushing Meadows.

Netta la vittoria del norvegese, che sin dai primi scambi ha mostrato tutta la sua superiorità, soprattutto con il dritto.

Nonostante queste defezioni, saranno 4 gli italiani agli ottavi di finale: Berrettini, Musetti, Travaglia e Sinner, che ieri ha ottenuto la seconda vittoria in carriera contro un Top 10 (Tsitsipas). Un exploit del genere nel torneo di Roma non capitava addirittura dal 1979, segno che qualcosa sta cambiando.

OTTAVI DI FINALE

[1] N. Djokovic VS F. Krajinovic

L. Musetti VS D. Koepfer

[4] M.Berrettini VS S.Travaglia

C.Ruud VS M.Cilic

U.Humbert VS [12] D.Shapovalov

[15] G.Dimitrov VS J.Sinner

[8] D.Schwartzman VS H.Hurkacz

D.Lajovic VS [2] R.Nadal

Internazionali d’Italia – Il tabellone aggiornato al Day 4

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20