Domenica 22 novembre 2020 alle 15.00 all’Olimpico si disputerà Roma-Parma, gara valida per l’ottava giornata di campionato di Serie A. Dopo la sosta di due settimane per gli impegni delle Nazionali, i giallorossi vogliono riprendere da dove si sono fermati.

Come arrivano le due squadre?

La squadra di Fonseca proviene da tre vittorie consecutive e occupa la terza posizione a quota 14 punti con il Napoli. La scorsa giornata i giallorossi hanno battuto per 3 a 1 il Genoa grazie a una tripletta di un super Mkhitaryan. Per la Roma i 3 punti sono fondamentali dato che in questo turno di campionato ci sarà la sfida Napoli-Milan, ottima occasione per scalare la classifica.

Il Parma la scorsa giornata ha invece pareggiato in casa contro la Fiorentina, un risultato che non ha soddisfatto nessuna delle due squadre, entrambe alla ricerca di punti preziosi. Gli emiliani si trovano al 15° posto in classifica a quota 6 punti e non trovano una vittoria dalla terza giornata.

L’allenatore giallorosso dovrà fare i conti con numerose assenze: dopo il match di Marassi sono risultati positivi Santon, Pellegrini, Kumbulla e Fazio. Dzeko era già in isolamento post-Cluj e la speranza giallorossa è di recuperare almeno l’attaccante bosniaco per domenica.

Anche Chris Smalling oggi non si è allenato in gruppo a causa di una forte intossicazione alimentare che potrebbe metterlo in dubbio per la sfida contro il Parma. Le sue condizioni verranno valutate nei prossimi giorni e Fonseca auspica di poterlo recuperare considerata l’emergenza in difesa. Se il difensore inglese dovesse dare forfait, il tecnico capitolino potrebbe optare per un ritorno al 4-2-3-1 schierando Mancini e Ibanez con Karsdorp e Spinazzola esterni.

Da oggi sono tornati invece ad allenarsi con i compagni Leonardo Spinazzola, che ha smaltito il fastidio muscolare, e Carles Perez, reduce da un affaticamento muscolare.

Le probabili formazioni di Roma-Parma

Nonostante le assenze, Fonseca opterà per il consueto 3-4-2-1. In porta torna Mirante, dopo aver saltato il match contro il Geona. Difesa a tre composta da Mancini, Smalling e Ibanez. A centrocampo ballottaggio per chi tra Cristante e il rientrante Diawara scenderà in campo accanto a Veretout, mentre sugli esterni agiranno Bruno Peres e Spinazzola. Mkhitaryan e Pedro a supporto dell’unica punta Borja Mayoral.

Roma (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Smalling, Ibanez; Bruno Peres, Cristante, Veretout, Spinazzola; Mkhitaryan, Pedro; Borja Mayoral.

Allenatore: Paulo Fonseca

Indisponibili: Zaniolo (rottura del legamento crociato del sinistro), Pastore (problema all’anca), Dzeko, Pellegrini, Fazio, Kumbulla, Boer, Santon.

Il modulo scelto da Liverani è il solito 4-3-1-2, con la difesa composta da Osorio, Gagliolo, Bruno Alves e Pezzella. Sulla linea mediana agiranno Grassi, Hernani e Kurtic, mentre a supporto di Gervinho e Inglese ci sarà Kucka.

Parma (4-3-1-2): Sepe; Osorio, Bruno Alves, Gagliolo, Pezzella; Grassi, Hernani, Kurtic; Kucka; Gervinho, Inglese.

Allenatore: Fabio Liverani

Indisponibili: Cornelius, Busi, Mihaila, Laurini.

I precedenti complessivi tra le due squadre in Serie A sono 52: si contano 32 vittorie della Roma, 10 pareggi e 10 successi del Parma.


Juan Jesus e Bruno Peres sul mercato?


Dove vederla?

Roma-Parma sarà trasmessa domenica 22 novembre alle 15.00 in esclusiva sulla piattaforma streaming Dazn, visibile tramite Sky Q e Premium e sul canale 209 di Sky.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20