Mercoledì 24 giugno alle 21.45 la Roma ha ospitato all’Olimpico la Sampdoria, partita valida per la 27° giornata di campionato di Serie A.

La Roma ricomincia il campionato a 115 giorni dall’ultima partita con una vittoria sofferta, ma meritata.

Ci vuole un super Dzeko per ribaltare il risultato e portare a casa un successo fondamentale per non allontanarsi troppo dalla zona Champions. I giallorossi si trovano a 6 punti dall’Atalanta, che ha battuto la seconda in classifica per 3 a 2, riuscendo a recuperare lo svantaggio iniziale.

La Sampdoria, nonostante un buon gioco, non riesce a distanziarsi dalla zona retrocessione; occupa il 16° posto in classifica a quota 26 punti, con un solo punto in più del Genoa.

Primo tempo

Il match si apre con un’occasione per i padroni di casa già al 6′ minuto di gioco, ma i pronti riflessi di Audero negano il gol a Dzeko. Passano 4 minuti e per la Roma si presenta un’altra possibilità di passare in vantaggio: ottima azione di Pastore, la cui conclusione viene però parata dal portiere blucerchiato.

All’11’ gli ospiti passano in vantaggio: Gabbiadini approfitta di un retropassaggio sbagliato di Diawara al portiere, ruba palla e salta Mirante, trovando il gol del 1 a 0. 0-1.

Al 28′ la difesa giallorossa si mostra ancora traballante: un errore di Diawara favorisce il tentativo di Jankto, che si stampa sul palo.

Al 31′ un episodio che ha destato e desterà molte polemiche: Veretout trova il gol del pareggio con una bella conclusione di interno destro all’incrocio dei pali, Calvarese va a rivedere al Var l’azione che ha portato al gol e annulla la rete per un tocco di braccio di Perez. I tifosi protestano per mancanza di uniformità di giudizio: la decisione infatti arriva dopo il discusso episodio di San Siro nel match tra Inter e Sassuolo. 

Il primo tempo si conclude 1 a 0 a favore della Sampdoria, grazie alla rete di Gabbiadini, favorita dalla disattenzione di Diawara.

Il secondo tempo

La Roma ci prova subito al 49′ con Mkhitaryan con un mancino al volo di prima che lambisce il palo. Passano 4 minuti e sono gli ospiti a mostrarsi pericolosi in contropiede con un’azione in velocità tra i suoi due esterni, Jankto e Depaoli. Il diagonale sinistro di Jankto impegna Mirante.

Roma-Sampdoria 2-1

Al 64′ Dzeko trova il pareggio con un sinistro al volo, un autentico capolavoro. 1-1

Quattro minuti dopo la Roma è ancora pericolosa con Kolarov: la sua punizione rasoterra colpisce il palo.

All’ 85′ Dzeko regala la vittoria alla Roma con un altro super gol al volo su assist di Cristante. Gol numero 104 in giallorosso per il bosniaco che ha superato Vincenzo Montella e raggiunto Manfredini nella classifica dei marcatori della storia romanista. Davanti a lui ci sono Volk (106), Amedei (111), Pruzzo (138) e Totti (307). 2-1.

Roma-Sampdoria 2-1. Dzeko.

La partita si conclude con una vittoria dei padroni di casa per 2 a 1.

TABELLINO Roma-Sampdoria

Roma-Sampdoria 2-1

11′ Gabbiadini (S), 64′ e 85′ Dzeko (R)
 

Roma (4-2-3-1): Mirante; Bruno Peres (60′ Zappacosta), Ibañez, Smalling, Kolarov; Veretout, Diawara (60′ Cristante); C. Perez (72′ Under), Pastore (60′ Pellegrini), Mkhitaryan (85′ Kalinic); Dzeko. 

Allenatore: Fonseca

Sampdoria (4-5-1): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello (81′ Murru); Depaoli, Thorsby, Ekdal, Linetty (70′ Ramirez), Jankto (63′ Leris); Gabbiadini (64′ Bonazzoli).

Allenatore: Ranieri
 

Ammoniti: Jankto (S), Bereszynski (S), Mkhitaryan (R)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20