tonali

Impegnata in campo e fuori: l’Inter non è solo alle prese con le semifinali di Europa League, ma anche con un mercato estivo che si preannuncia bollente. Dopo gli arrivi già certi di Hakimi e Sanchez, il terzo tassello da regalare a Conte per una squadra super competitiva risponde all’identikit di Sandro Tonali.

Il 2000 del Brescia è da tempo sulla lista della spesa di Beppe Marotta, che si è mosso con largo anticipo per sbaragliare la concorrenza. Tuttavia la missione europea in Germania aveva momentaneamente arenato la trattativa.

L’accordo con il calciatore c’era già da tempo, quello con il presidente delle Rondinelle Cellino è arrivato in seguito. Nonostante l’interesse di Milan e Juventus, con il nuovo tecnico bianconero Pirlo che per stravede per il play biancazzurro, l’Inter è tranquilla sul buon esito dell’operazione.

Infatti Tonali ha già fatto sapere tramite il suo entourage di non voler considerare altre ipotesi al di fuori dell’Inter. Le altre pretendenti hanno provato a scalzare il biscione negli ultimi giorni, ma l’affare ormai è in dirittura d’arrivo. Per l’annuncio bisognerà aspettare ancora una decina di giorni: l’ambiente Inter non vuole distrazioni durante l’Europa League (lunedì affronterà lo Shakhtar Donetsk).

Per Tonali il club di Via della Liberazione ha pronto un contratto di cinque anni con un ingaggio importante da tre milioni e mezzo. Questo è un ulteriore segno di come l’Inter creda fortemente nelle qualità del ragazzo.

Conveniente anche l’offerta recapitata al Brescia: prestito oneroso a 10 milioni con obbligo di riscatto fissato a 25 mln da versare nell’estate del 2021.

Un’operazione simile a quella che ha portato lo scorso anno Barella in nerazzurro, utile ad ammorbidire il bilancio del 2020. Un risparmio che potrebbe portare ad un ulteriore super colpo a centrocampo o nel reparto offensivo. Nel frattempo continua il pressing su Ndombelé del Tottenham.

Scheda di Sandro Tonali (Fonte: Transfermarkt.it)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20