pol espargaro honda hrc

Pol Espargaro è ufficialmente un pilota Honda HRC. Dopo tante voci, e qualche smentita, alla fine è arrivata la conferma ufficiale. Polyccio lascia la KTM per affiancare Marc Marquez nella squadra interna dell’Ala Dorata. Espargaro prende il posto di Alex Marquez, il quale si trasferirà nel team LCR di Lucio Cecchinello. Il campione 2019 della Moto2 sostituirà Cal Crutchlow.

Pol Espargaro, da KTM alla Honda HRC

Tutto comincia quando la KTM fa pervenire l’offerta di rinnovo ai suoi quattro piloti. Pit Beier si aspettava che Espargaro accettasse la proposta, visti anche i progressi della RC16 la passata stagione. E invece, il catalano ha deciso di rifiutarla, in quanto si stava concretizzando un’alternativa migliore.

Infatti, il team manager Honda Alberto Puig ha deciso di sostituire Alex Marquez con un pilota più esperto. Il direttore sportivo della Honda HRC non ha mai nascosto l’ammirazione per Pol Espargaro, ed una volta incassato il rinnovo quadriennale di Marc Marquez, ha pensato a concludere l’accordo con Polyccio.

View this post on Instagram

🇪🇸 Como ya sabréis, el año que viene KTM y yo separamos nuestros caminos después de lo que serán los 4 años más intensos y bonitos de mi vida. Sabiendo que en muchas ocasiones hemos tenido menos armas que los demás, hemos luchado y perseverado juntos superando todos los obstáculos que un proyecto tan nuevo como este nos ha planteado. He estado rodeado de un equipo técnico y humano fuera de este mundo, luchadores incansables que lo han dado todo siempre! En 2021 voy a competir para @hrc_motogp y voy a intentar demostrar lo que soy capaz de conseguir con el mismo esfuerzo y sacrificio, en una nueva etapa de mi vida que promete ser aún más intensa. Dicho esto, nos queda toda una temporada juntos en la que, como siempre, intentaré estar a la altura de esta gran fábrica! Gracias @ktmfactoryracing a por todas 🍊🧡 ————————————————— 🇬🇧 As you may already know, next year KTM and I will separate our paths after what will be the 4 most intense and beautiful years of my life. Knowing that on many occasions we have had weaker weapons than the others, we have fought and persevered together overcoming all the obstacles that a project as new as this has presented us. I have been surrounded by a technical and human team from out of this world, tireless fighters who have always given their all! In 2021 I am going to compete for @hrc_motogp and I am going to try to show what I am capable of achieve with the same effort and sacrifice, in a new stage of my life that promises to be even more intense. But we still have a whole season together in which, as always, I will try to be on the level that this great factory deserves! Let’s do it @KtmFactoryRacing 🍊🧡

A post shared by Polyccio44 MotoGP Rider (@polespargaro) on

Espargaro lascia la KTM dopo quattro anni. In sella alla 4 cilindri austriaca il ragazzo di Granollers ha raccolto 206 punti iridati, ed un podio. Ha guidato lo sviluppo della RC16, permettendole di dimezzare il distacco dai primi.

Quale futuro per Crutchlow

Con l’ingaggio di Pol Espargaro, la Honda HRC rinuncia dopo un solo anno (non ancora disputato, tra l’altro) ad Alex Marquez. Il giovane catalano sarà trasferito nel team di Lucio Cecchinello, che dispone della terza moto ufficiale. Alex prende quindi il posto di Cal Crutchlow, la cui testa è caduta per volontà dei dirigenti giapponesi. Cecchinello, infatti, aveva espresso più volte il desiderio di tenere l’inglese, il quale però aveva compromesso la sua posizione con le sue troppe critiche nei confronti della RC213V.

Il pilota di Coventry è ufficialmente sul mercato. Con la sistemazione di Danilo Petrucci in KTM, Valentino Rossi che non si ritira e le porte sostanzialmente chiuse di Ducati, l’alternativa più concreta per l’ex campione del mondo Supersport ora appare l’Aprilia. Sempre che venga confermata la squalifica di Andrea Iannone, beninteso.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20