Sintesi di Ascoli-Frosinone

Ascoli-Frosinone, Gianluca Scamacca

PRIMO TEMPO

Ascoli-Frosinone, match di Serie B che annuncia spettacolo. Le due formazioni in campo vogliono ritrovare la vittoria dopo un periodo di leggero black-out. I padroni di casa iniziano l’incontro correndo per tutto il campo e chiudendo gli ospiti nella loro metà campo. I gialloblu riescono a resistere alle offensive della squadra di Paolo Zanetti. Il gioco dei bianconeri ha come fulcro il giovane attaccante classe 1999, Gianluca Scamacca che con i suoi centimetri riesce a guadagnare svariate palloni di testa e a tenere il baricentro della sua squadra alto. Paolo Zanetti mette a disposizione la mobilità di Cavion e di Brlek, grazie a quest’ultimi riescono ad arrivare spesso nell’area avversaria senza mai però riuscire a concludere. La squadra di Alessandro Nesta subendo il gioco degli avversari, inizia a giocare di contropiedi sfruttando la velocità degli esterni, Beghetto e Salvi. Il Frosinone aggredisce play degli avversari cercando di stopparne il processo creativo. La prima vera occasione della partita occasione della partita ce l’ha l’Ascoli al 39′ su contropiede di Morosini. La partita si fa viva negli ultimi minuti di gioco, il Frosinone ci prova ma sbaglia molto in fase di costruzione.

Ascoli-Frosinone, Nicola Citro

SECONDO TEMPO

Il secondo tempo Ascoli-Frosinone inizia con gli stessi 11 titolari in campo. I bianconeri iniziano da dove avevano lasciato nella prima frazione. Il pressing ed il gioco veloce della squadra di Paolo Zanetti continua a chiudere tutte le vie d’uscita agli avversari. La prima occasione dei secondi 45 arriva da un cross di Simone Padoin, impattato da Gianluca Scamacca, parata da Leali, il pallone rimane lì, ma Piccinocchi calcia fuori. Nell’azione successiva Novakovich in contropiede a tu per tu con il portiere, la calcia clamorosamente fuori. L’attaccante del Frosinone si fa perdonare l’errore precedente con un colpo di tacco diretto verso Salvio che appoggia a Nicola Citro solo dentro l’area non sbaglia e sblocca la partita. La prima punta italiana (ecco uno dei suoi gol) aveva perso il posto da titolare ormai da tempo, grazie alle buone prestazioni di Camillo Ciano e Federico Diniosi, questa sorpresa sarà sicuramente piaciuta ai propri tifosi. Il Frosinone inizia a cambiare metodo di gioco soffocando la manovra offensiva avversaria e prendendo il controllo del match. L’Ascoli per la prima volta nell’incontro è costretto a giocare senza esporsi troppo e di contropiedi, stile di gioco non congeniale alla squadra di Paolo Zanetti. I gialloblu colpiscono la traversa su colpo di testa di Ariaudo dopo un calcio piazzato. Scamacca rimane l’unico assieme Padoin e Cavion a lottare per tutti e 90 i minuti di gioco riuscendo a contribuire alla squadra. Ascoli-Frosinone, partita valida per la Serie B termina con il risultato di 1-0 per gli ospiti.

Tabellino

Ascoli (4-3-2-1): Leali, Andreoni, Brosco, Gravillon, Padoin (Ricardo Matos dal 43’st), Cavion, Troiano, Piccinocchi (Davide Petrucci dal 18’st), Brlek (Giacomo Beretta dal 26’st), Morosini, Scamacca. Allenatore: Zanetti.

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Capuano; Salvi, Rohden, Maiello (Mirko Gori dal 38’st), Tabanelli, Beghetto (D’elia dal 6’st); Novakovich, Citro (Nicolas Haas dal 41’st) . Allenatore: Nesta. Reti: Nicola Citro 9’st.

Il pronostico è stato rispettato in quanto avevamo optato per il segno 2 e UNDER 2.5, infatti il match è finito 1-0 per il Frosinone.

Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.