Maratona Napoli, Coronavirus
Maratona Napoli, Coronavirus

Napoli City Half Marathon 2020

Nonostante l’allarme del Coronavirus, il mondo dello sport sta riuscendo con fatica a continuare il suo corso naturale. Un esempio è la Napoli City Half Marathon 2020, è una maratona che si corre annualmente fra le vie cittadine di Napoli. Questa è una delle gare per maratoneti più importanti della nazione in quanto vengono persone da tutto il mondo per parteciparvi o per vederla. Quest’anno il numero degli iscritti supera i 7000 fra i quali vi sono 1500 stranieri non residenti nella nostra penisola (nonostante l’allarme Coronavirus). Come di consueto i tre giorni identificati per ospitare la manifestazione, (21-23 febbraio, quest’anno), sono colmi di attrazioni e sponsor provenienti da tutta l’Europa. La gara di 21 km quest’anno ha avuto un percorso leggermente modificato con partenza e arrivo sul lunghissimo rettilineo di viale Kennedy nel centro fieristico della Mostra d’Oltremare che, come di consueto, accoglierà la zona Expo e la Family Run&Friends. La gara in questione sta ogni anno raggiungendo sempre più fama, infatti viene messa al pari di manifestazioni come quelle di Berlino, Londra, Tokyo e le più grandi maratone al mondo. Il premio al vincitore di quest’importantissima competizione è il prezioso riconoscimento della Bronze Label di World Athletics, dalla federazione dell’atletica leggera.

Stop a due atleti lombardi, sospetto Coronavirus

Poco prima del fischio di inizio, fissato alle 9:00, due atleti di origine lombarda sono stati fermati e fatti allontanare dalla gara. Gli organizzatori dell’evento hanno deciso di escludere i due partecipanti, essendo che provenivano da due dei comuni considerati focolai del Coronavirus. Una volta presa la decisione di escluderli hanno incominciato ad indagare su di loro, fino a scoprire che avevano partecipato alla mezza maratona di Santa Margherita Ligure del 2 febbraio, dove si era verificato un caso di contagio. Nonostante le dichiarazioni dell’ASL che ha rassicurato i partecipanti dicendo che: «essendo trascorsi più di 14 giorni dalla corsa, e non avendo manifestato alcun sintomo, non esiste nessun rischio per i runner che saranno oggi a Napoli». Hanno deciso ugualmente di escluderli in via preventiva. La scelta degli organizzatori ha fatto storcere il naso ai partecipanti esclusi, che però in secondo luogo capendo la gravità della situazione non hanno obiettato. Bisognerà vedere come saranno organizzati gli eventi sportivi da oggi in poi. Alcuni di essi sono già stati cancellati come alcune partite di Serie A, Serie B e del campionato di pallavolo, senza ovviamente contare gli altri eventi come fiere e sfilate, le quali sono già state cancellate o posticipate a data ancora da definirsi.

Leggi anche
Il nuovo coronavirus, una nuova sindrome influenzale – Il parere di un medico
Il test per la diagnosi di infezione da virus 2019-nCoV
Il comunicato della Regione Lombardia: indicazioni e consigli per la prevenzione
È sufficiente una mascherina per il viso per proteggersi dal coronavirus?
Allarme Coronavirus: rinviate tre partite di Serie A e quattro di Serie C 
 Coronavirus a Milano, Sala emana lo stop: scuole, sfilata Armani e Fiera verde 
 Università del Queensland in Austrialia: vaccino Coronavirus pronto in sei mesi

 Allarme Coronavirus: la Figc attiva una task force di medici 
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.