Domenica 24 settembre alle 20.45 all’Olimpico è andato in scena il big match Roma-Juventus, gara valida per la seconda giornata di campionato.

La squadra di Fonseca ha ottenuto un pareggio senza reti contro il Verona di Juric, trasformato poi dal giudice sportivo di Serie A in un 3 a 0 a tavolino a favore dei gialloblù perché la Roma aveva schierato nella partita il centrocampista Diawara, non incluso nella lista ufficiale dei 25 giocatori della rosa.

I bianconeri hanno invece battuto in casa la Sampdoria per 3 a 0, regalando al nuovo allenatore un esordio vincente.

Pirlo decide di far giocare dal primo minuto il neo arrivato Morata schierandolo in attacco al fianco di Ronaldo, mentre nella Roma confermato il ritorno dal primo minuto di Dzeko e l’arretramento di Mkhitaryan sulla trequarti al fianco di Pedro. 

Veretout dopo la prima mezz’ora di gioco si procura e poi trasforma il rigore del vantaggio, a cui risponde Ronaldo sempre su rigore, ma allo scadere del primo tempo Veretout in contropiede segna il gol del 2 a 1. Nella ripresa Ronaldo sigla di testa il pari.

Il primo tempo

Roma-Juventus inizia con ritmi molto bassi, ma al 12′ c’è una grande occasione per Mkhitaryan che, partito da centrocampo, salta Bonucci ma poi Szczesny in uscita gli chiude lo specchio della porta e la sua conclusione termina addosso al portiere bianconero.

Le squadre iniziano ad allungarsi. Al 22′ Kulusevski duetta di tacco con Ramsey che mette in mezzo una palla su cui interviene Ibanez che devia in angolo rischiando l’autogol. Al 29′ Spinazzola serve Dzeko in profondità, ma Chiellini atterra l’attaccante giallorosso. L’arbitro Di Bello fischia però il fallo a Dzeko, reo di aver stretto il difensore.

Al 31′ Veretout ci prova con un tiro a giro dal limite, ma Rabiot lo ferma con il braccio. L’arbitro assegna il rigore alla Roma e Veretout dal dischetto non sbaglia, portando in vantaggio la propria squadra. 1-0.

Al 44′ Ronaldo salta Mancini, ma trova poi il braccio troppo largo di Pellegrini: rigore per la Juventus. Dal dischetto ci va Ronaldo che con un piatto destro ripristina la situazione di parità. 1-1.

Allo scadere del primo tempo Mkhitaryan, lanciato in profondità da Dzeko, mette in mezzo per Veretout che porta nuovamente in vantaggio la Roma. 2-1.

Roma-Juventus

Il primo tempo si conclude 2 a 1 a favore dei padroni di casa, in vantaggio grazie a una doppietta di Veretout. Il centrocampista francese sblocca il match su rigore al 30′, al 44′ gli risponde Ronaldo e nel tempo di recupero con un contropiede fulminante segna il 2 a 1.

Il secondo tempo di Roma-Juventus

Al 51′ Pedro ci prova dalla distanza, ma Szczesny è bravo a mettere in angolo. Pochi minuti dopo Dzeko serve Spinazzola sulla sinistra che rimette in mezzo il pallone per l’attaccante bosniaco, la cui conclusione però si stampa sul palo. Un minuto dopo è Ronaldo ad avere una buona occasione, ma la sua mezza girata al volo termina tra le braccia del portiere della Roma.

Rabiot al 62′ rimedia il secondo cartellino giallo, dopo aver scalciato da terra Mkhitaryan, e lascia la Juve in 10.

Pochi minuti dopo altra occasione per Dzeko che, davanti alla porta, ci prova con una girata di piatto che trova però la pronta risposta di Szczesny.

Al 69′ Danilo crossa per Ronaldo che con uno stacco imperioso di testa trova il pareggio. 2-2.

Il big match tra Roma e Juventus termina 2 a 2. A segno Veretout e Ronaldo con due doppiette; i bianconeri costretti a rimontare per ben due volte, la seconda in 10. La Juventus occupa ora il quarto posto a quota 4 punti, mentre la Roma il tredicesimo a quota 1 punto.

Roma-Juventus 2-2

31′ rig. e 45’+1′ Veretout (R), 44′ rig. e 69′ Ronaldo (J)
 

ROMA (3-4-2-1): Mirante; Mancini, Ibanez, Kumbulla; Santon (68′ Bruno Peres), Veretout, Pellegrini (72′ Diawara), Spinazzola; Mkhitaryan, Pedro; Dzeko. 

Allenatore: Fonseca

JUVENTUS (3-4-1-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, McKennie (58′ Arthur), Rabiot, Kulusevski (85′ Frabotta); Ramsey (68′ Bentancur); Morata (58′ Douglas Costa), Ronaldo. 

Allenatore: Pirlo
 

Espulso: Rabiot al 62′ per doppia ammonizione

Ammoniti: Kumbulla (R), Pellegrini (R), Frabotta (J)

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20