Credit: Jeff Bottari

UFC 251 è stato un grande evento. Yas Island ha ospitato un grande spettacolo per tutti gli amanti delle MMA. Il main event ha visto uno straripante Kamaru Usman dominare Jorge Masvidal per quasi tutti e cinque i round, confermandosi campione dei pesi welter.

Max Holloway non riesce a riprendersi la cintura dei pesi piuma, Alexander Volkanovski si conferma campione e un guerriero dallo spirito indomabile. Nei pesi gallo, Petr Yan è il nuovo campione con una performance dominante su una leggenda come Jose Aldo.

Al di là dei tre incontri titolati, Rose Namajunas, Amanda Ribas, Jiri Prochazka e Makwan Amirkhani si sono imposti sui loro avversari in modo diverso, ma regalando delle prestazioni straordinarie.

UFC 251 - Kamaru Usman Vs Jorge Masvidal
Uno dei pochi momenti in cui Masvidal è riuscito a liberarsi dalla morsa di Kamaru Credit: UFC via Twitter

Usman soffoca Masvidal…

Kamaru Usman vince ai punti sfruttando la sua forza fisica, il suo cardio e soprattutto il suo wrestilng. Tatticamente è stato perfetto, portando Jorge Masvidal a muro e riuscendo nonostante la buona difesa dei takedown di Jorge, a portarlo costantemente al tappeto. Solo il primo round è stato vinto chiaramente da Masvidal che è riuscito a scappare e a reagire dalla soffocante pressione di Usman.

Kamaru Usman si conferma campione

Se alcuni si aspettavano un Kamaru pronto a scambiare a viso aperto contro Jorge, come fatto in precedenza contro Colby Covington si sbagliavano. Lo striking di Usman è sempre stato funzionale al clinch, ai takedowns e alle proiezioni a muro. Non ha corso rischi, il campione nigeriano che ha lentamente soffocato l’indomabile aggressività di Masvidal, il quale, nonostante tutto, ha sempre tentato con grande cuore a ribaltare ogni situazione.

Così la fight che tutti attendevano ha forse un po’ deluso. Usman era campione e da tale si è comportato giocando tutti i suoi assi, senza provare niente di nuovo. Chissà se con più preavviso Masvidal avrebbe avuto un impatto maggiore in questo combattimento, difficile a dirsi. Vedendo Kamaru in questo match si è avuto quello stesso senso di inevitabile dominio, che si prova vedendo combattere Khabib Nurmagomedov. L’incubo dei pesi welter continua a rimanere sul trono e ad oggi forse, Gilbert Burns sembra davvero essere l’unico in grado di contrastarlo.

UFC 251 - Max Holloway Vs Alexander Volkanovski
Una fase di striking tra Volkanovski e Holloway Credit: UFC via Twitter

Volkanovski si conferma sul filo del rasoio…

Ancora una fight equilibrata fra questi due eccezionali artisti marziali. Ancora una volta la spunta ai punti Alexander Volkanovski, stavolta con un margine ancora più minimale, più risicato. Agli occhi di molti sembrava aver vinto Max Holloway, in particolare dopo i primi tre round, con due knockdown al suo attivo. Round difficili da assegnare, ma la crescita di Alexander è stata evidente dal terzo round in poi.

Infatti, nei primi due round nonostante un equilibrio senza precedenti, quei knockdown, il primo tramite high kick e il secondo grazie ad un gancio destro da parte di Max, sembravano aver minato lo spirito del guerriero Volkanovski. Ma Alexander a partire dal terzo round in poi ha iniziato a variare, a cambiare marcia e a provare alcune proiezioni portando a terra Max. I ritmi sono cambiati, il cardio e la solidità di Volkanovski sono emersi prepotentemente, proprio come nel loro precedente incontro.

Il knockdown che ha scosso Volkanovski nel primo round

I giudici decretano la vittoria in modo non unanime, confermando così il campione australiano, che avendo sconfitto back to back uno dei più grandi pesi piuma nella storia UFC, non ha più davvero bisogno di legittimazioni. Max Holloway a questo punto, nonostante un’altra sconfitta di misura, dovrà ricominciare da capo cercare nuovi avversari e batterli con prestazioni di livello, per poter avere un’altra chance titolata.

La combinazione di Petr Yan che fa capitolare Aldo nel quinto round

Petr Yan abbatte un’altra leggenda e diventa campione…

Una fight arrivata al quinto round, che come previsto dalla nostra anteprima si è fondata su uno striking lento ma estremamente tecnico. Yan ha concesso solo un round a Jose Aldo, dimostrando una superiorità pugilistica, ma soprattutto fisica impressionante. Ha messo TKO al quinto round Aldo, dopo che aveva sconfitto un’altra leggenda come Urijah Faber via KO lo scorso Dicembre. Sesta vittoria consecutiva per il russo che agguanta così la cintura dei pesi gallo.

Sono stati round duri ed in particolare nel secondo è sembrato più un incontro di muay thai che di MMA. Ed è stato proprio il secondo round quello vinto chiaramente da Aldo, gli altri soprattutto il quarto ed il quinto sono stati dominati dal cardio e dall’aggressività controllata di Yan. Petr ha dovuto cambiare la guardia alla fine del secondo round a causa dei poderosi calci di Jose, ma nonostante ciò il suo striking non ne ha mai realmente risentito.

Il nuovo re dei pesi gallo, Petr Yan

Durante il quinto round Aldo è crollato sotto i colpi precisi ed esplosivi di Yan che dopo più di un minuto di violento ground and pound è stato fermato nella sua azione dall’arbitro, vincendo così per TKO. Petr a questo punto non ha che difendere la cintura contro Aljamain Sterling per inscrivere davvero nella storia dei pesi gallo il suo nome. Una sconfitta pesante invece per Aldo che a questo punto è ufficialmente agli sgoccioli della sua lunga e gloriosa carriera.

Lo striking pulito ed efficace della Namajunas

UFC 251 – Gli altri incontri della main card

Rose Namajunas e Jessica Andrade hanno regalato una battaglia basata un po’ a sorpresa, quasi solo esclusivamente sullo striking. Si perchè la Andrade ha provato solo una volta a portare a terra Rose, nonostante la sua potenza fisica. Così la grande tecnica pugilistica e il grande volume di colpi della Namajunas hanno fatto la differenza sui cartellini dei giudici, nonostante qualche colpo importante della Andrade. Rose a questo punto vuole Zhang Weili per la cintura dei pesi paglia.

Amanda Ribas dimostra, con una vittoria senza se e senza ma, contro Paige VanZant di essere una importante contender nei pesi mosca e di conseguenza anche nella sua categoria, quella dei paglia. Succede tutto nel primo round, è bastata una proiezione di judo e un successivo dominio a terra, per preparare una leva al braccio che fa arrendere Paige. La VanZant probabilmente ha chiuso la sua carriera in UFC con questa fight. Visto che dopo una sconfitta del genere, non sembrano esserci le condizioni per un rinnovo, per una VanZant distratta anche dalle sirene della tv americana.

Nessuno aveva mai messo KO in questo modo Volkan Oezdemir, prima dell’arrivo in UFC di Jiri Prochazka

UFC 251 – I preliminari

Il match di cartello dei preliminari tra Volkan Oezdemir e Jiri Prochazka ha visto probabilmente la nascita di una nuova stella dei pesi massimi leggeri. Jiri ha regalato una prestazione non ortodossa, con movenze uniche e probabilmente mai viste nei massimi leggeri. Dopo un primo round molto divertente, nel secondo Prochazka colpisce subito con un high kick, seguito da una combo jab diretto che mette KO il numero sette del ranking ed ex contendente al titolo Volkan Oezdemir. Insomma, un sensazionale esordio per l’artista marziale della Repubblica Ceca.

Sono stati dei preliminari pieni di azione e spettacolo. Nel match tra Makwan Amirkhani e Danny Henry abbiamo assistito ad un capolavoro tecnico dopo pochi minuti dall’inizio dell’incontro. Makwan dopo aver preso le misure al suo avversario, lo porta muro e con una proiezione di judo lo manda a terra. La trappola è già scattata e con un veloce movimento attacca il collo di Henry con una anaconda choke perfetta. Henry non si arrende e finisce per perdere i sensi.

L’apice tecnico della card preliminare con la sottomissione via anaconda choke da parte di Makwan Amirkhani

Leonardo Santos Vs Roman Bogatov e Muslim Salikhov Vs Elizeu Dos Santos sono stati due incontri finiti nelle mani dei giudici. Tanta tecnica in entrambi i match. Ma se Leonardo Santos ha letteralmente dominato il suo avversario con una prestazione impressionante, Muslim Salikhov all’opposto ha davvero sudato la sua quarta vittoria in UFC vincendo in modo discutibile, guardando alle sole statistiche, contro un ottimo Dos Santos.

Quando il buongiorno si vede dal mattino, nel primo incontro della serata questo è il KO di Davey Grant

UFC 251 – I preliminari avanzati

Nella prima parte di questa UFC 251 non sono mancate le emozioni. A partire dal primo match della serata dove Davey Grant dopo un combattimento equilibrato e vivace contro Martin Day, trova un jolly da copertina. Un gancio sinistro nel terzo round da incorniciare che stende letteralmente Day a terra inconscio.

Negli altri incontri Raulian Paiva regola di misura ai punti Zhalgas Zhumagulov in una fight con un indice di attività molto alto e con alcuni momenti davvero spettacolari. Mentre invece l’atteso Marcin Tybura, con una prestazione metodica e attenta, va a vincere ai punti contro Maxim Grishin, senza forzare il KO come ci aveva spesso abituato.

UFC 251 – Tutti i risultati

UFC 251 Main Card

  • Kamaru Usman sconfigge Jorge Masvidal via decisione unanime (50-45, 50-45, 49-46 – si conferma campione dei pesi welter)
  • Alexander Volkanovski sconfigge Max Holloway via decisione non unanime (48-47, 47-48, 48-47 – si conferma campione dei pesi piuma)
  • Petr Yan sconfigge Jose Aldo via TKO (quinto round – diventando campione dei pesi gallo)
  • Rose Namajunas sconfigge Jessica Andrade via decisione non unanime (29-28, 28-29, 29-28)
  • Amanda Ribas sconfigge Paige VanZant via sottomissione (armbar – primo round)

UFC 251 Preliminari

  • Jiri Prochazka sconfigge Volkan Oezdemir via KO (secondo round)
  • Muslim Salikhov sconfigge Elizeu Dos Santos via decisione non unanime (30-27, 28-29, 29-28)
  • Makwan Amirkhani sconfigge Danny Henry via sottomissione (anaconda choke – primo round)
  • Leonardo Santos sconfigge Roman Bogatov via decisione unanime (29-26, 29-26, 29-26)

UFC 251 Preliminari Avanzati

  • Marcin Tybura sconfigge Maxim Grishin via decisione unanime (30-27, 30-27, 30-26)
  • Raulian Paiva sconfigge Zhalgas Zhumagulov via decisione unanime (29-28, 29-28, 29-28)
  • Karol Rosa sconfigge Vanessa Melo via decisione unanime (30-26, 30-26, 30-27)
  • Davey Grant sconfigge Martin Day via KO (terzo round)

Bonus

  • Fight of the Night: Rose Namajunas Vs Jessica Andrade (entrambe le combattenti vengono premiate $50,000)
  • Performance of the Night: Davey Grant e Jiri Prochazka (entrambi i combattenti vengono premiati con $50,000)
Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20