La sfida tra Los Angeles Rams e Tampa Bay Buccaneers chiude la Week 11 di NFL. Al Raymond James Stadium, i Bucs incassano la quarta sconfitta stagionale. I Rams vincono per 27-24 e festeggiano la settima vittoria in stagione, che consente loro di salire al comando della NFC West. Dopo la vittoria contro Seattle, in Week 10, prosegue, dunque, il buon momento di Los Angeles. Tampa, invece, dopo la netta vittoria contro i Panthers, non trova continuità nei risultati.

Rams-Buccaneers, Brady non al meglio?

Nell’ultima vittoria contro i Panthers, Tampa ha messo in mostra tutto il suo potenziale offensivo. Contro i Rams, i Bucs non sono riusciti a fare altrettanto, complice l’aggressività della difesa di LA, ma anche un Tom Brady non in grande giornata. L’ex Patriots ha, infatti, chiuso la partita con 26 completi su 48 tentativi, per un totale di 216 yard, e con due intercetti subiti. Non brillano per statistiche nemmeno i ricevitori. I più cercati sono stati Brown e Godwin e hanno totalizzato, rispettivamente, 57 e 53 yard, la metà di quanto hanno fatto Kupp e Woods dall’altra parte.

Goff in grande giornata

Se le statistiche di Brady non sono particolarmente esaltanti, lo sono invece quelle del collega Jared Goff. Il quarterback dei Rams è uno dei grandi protagonisti, nella vittoria dei suoi. I due intercetti subiti non macchiano una prestazione da 39 completi su 51, con 376 passing yard e 3 touchdown passes. Un grande contributo lo danno anche i wide receivers Robert Woods e Cooper Kupp. Kupp è il più cercato tra i due e chiude con 145 receiving yard, mentre Woods con 130 e un touchdown.

Rams-Buccaneers, la partita

Il risultato lo sblocca Robert Woods, ricevendo in end zone sullo short pass di Goff. L’attacco di Tampa, dopo 15 minuti a secco di punti, riesce a pareggiare nel secondo quarto. Evans riceve da corto da Brady, resiste al doppio placcaggio e riesce a portare la palla in end zone. Tampa sfrutta l’energia del momento e passa in vantaggio grazie al touchdown di Fournette. LA non si perde d’animo e reagisce andando a pareggiare i conti, prima di segnare il field gol, che manda i Rams in vantaggio al riposo.

Le due squadre rientrano in campo sul 17-14, per il secondo tempo. Entrambe le difese si fanno molto più aggressive e arrivare a segnare un touchdown diventa molto difficile. Tampa riesce a pareggiare, con un field gol, ma, a cinque minuti dalla fine del terzo quarto, i Rams tornano avanti. Il drive di Goff si chiude con lo short pass, dalle 10 yard, che pesca Akers tutto solo, a pochi passi dalla end zone. Sul 24-17, la difesa di Los Angeles alza ancora di più la pressione su Brady, che fatica molto a portare i suoi a punti. Nell’ultimo quarto, Tampa sfrutta l’intercetto di Whitehead su Goff per recuperare la palla e andare a segnare il touchdown del pareggio. Con gli ultimi tre minuti a disposizione, i Rams arrivano in zona field gol e segnano il piazzato del 27-24. Per i Bucs c’è ancora tempo di ribaltare il risultato, ma l’attacco non sfrutta i minuti a disposizione e perde la palla.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20