marc marquez operato brno 2021
Image by Box Repsol

Dopo aver saltato tutto il 2020, Marc Marquez rischia già di compromettere il suo 2021. Dopo settimane di speculazioni, ipotesi (e qualche bugia), arriva la conferma della sua terza operazione al braccio destro. Con un comunicato stampa, la Honda annuncia che l’otto volte campione del mondo si è sottoposto ad un intervento a Madrid, per i postumi della frattura all’omero che si trascina da Jerez. L’intervento, durato otto ore, è perfettamente riuscito.

Ora Marquez dovrà stare fermo per lungo tempo. L’ipotesi principale è che il suo stop durerà sei mesi. Il che vorrebbe dire saltare almeno le prime quattro gare della prossima stagione.

Intanto, Marquez presenta i nuovi colori del suo casco.

Marc Marquez, un 2021 già compromesso?

Quello che era lo scenario peggiore per Marc Marquez, alla fine si è concretizzato. Dopo l’infortunio, Marc si è operato per farsi mettere una placca per stabilizzare la frattura. Poi, ha tentato un rientro suicida alla seconda di Jerez, solo per stressare la placca e farla rompere. Di qui la seconda operazione, che di fatto ha ucciso il suo 2020.

Al di là dei rimpianti per una scelta sbagliata, e le polemiche con i medici curanti che lo avrebbero consigliato male, il 93 e la Honda devono affrontare una bella gatta da pelare. Con il passare dei mesi, si accorgono infatti che l’osso tarda a guarire. Consultandosi con degli specialisti presso l’Hospital Ruber Internacional a Madrid, si scopre che la causa di tale lentezza è la pseudoartrosi. Si tratta di una complicazione, piuttosto rara, in cuila calcificazione dell’osso rotto s’interrompe. O procede comunque a rilento.

I medici madrileni lo sottopongono quindi al terzo intervento. Dopo aver rimosso la vecchia placca, l’equipe composta dai dottori Samuel Antuña, Ignacio Roger de Oña, Juan de Miguel, Aitor Ibarzabal e Andrea Garcia Villanueva ne hanno posizionata una nuova, aggiungendo un innesto osseo dalla cresta iliaca con lembo libero corticoperiosteo.

I tempi di recupero sono ancora incerti. Si parla di sei mesi di stop, che impedirebbero a Marc Marquez di disputare le prime quattro gare del 2021. Ma soprattutto, lo obbligherebbero a presentarsi al via senza test, e senza aver guidato una moto per oltre un anno. Una situazione da incubo per “El Cabronsito”. E che potrebbe riaprire le porte della MotoGP ad Andrea Dovizioso, che il prossimo anno guarderà i GP da semplice spettatore.

Il comunicato stampa della Honda

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20