Nascela NBA

La National Basketball Association

La lega sportiva più famosa riguardante la pallacanestro, è la NBA. Quest’ultima è la lega professionista di basket degli USA e Canada. La National Basketball Association con 2460 partite all’anno è la federazione sportiva assieme alla FIFA e alla NFL più seguita sul pianeta (Se volete sapere del basket in carrozzina, cliccate qua). La NBA è composta da 30 squadre, divise in Eastern conferance ed Western conferance (in base a quale costa appartengono, ovest o est). La competizione inizia nell’ultima settimana del mese di ottobre. Il campionato si divide in tre fasi: la regular season, i playoff, e le finali. Ognuna di queste porta all’assegnazione di un titolo, ma le più importanti sono le “finals”, il quale premio è l’anello NBA. Questa competizione è la più ambita vinta solo dai più forti di sempre, volete sapere chi sono? cliccate qui!

La nascita della NBA
I Los Angeles Lakers degli anni 50′

Il 6 giugno 1949 nasce la NBA

La più famosa lega di basket della storia fu fondata a New York, il 6 giugno 1946. Inizialmente il suo nome era Basketball Association of America (BAA). Tre anni dopo però la federazione cambiò nome in: National Basketball Association. Venne presa questa decisione in seguito alla fusione con la lega rivale, la National Basketball League. Il quartier generale della NBA si trova nella Olympic Tower al 645 della Fifth Avenue a New York.

NBA Draft

La NBA ha inventato un modo totalmente innovativo per la crescita dei propri giovani. Infatti non esistono settori giovanili delle squadre, come ad esempio accade in Europa. Lo sviluppo dei giocatori è affidato alle scuole superiori (high school), e alle università (college). Una volta finite le scuole quindi i giocatori non sono già all’interno di una società sportiva. L’unico modo per entrare nella prestigiosa lega di basket è partecipare agli NBA Draft.

La NBA Draft del 2019

La NBA quindi organizza una lotteria tramite la quale le società possono aggiudicarsi dei futuri campioni. Alcune settimane prima del Draft la lega, attraverso la Draft Lottery, stila la lista delle prime 14 squadre che avranno la precedenza nella scelta. Classificandosi quindi per prime potranno scegliere potenzialmente dei giocatori migliori. Queste squadre sono quelle che durante l’anno hanno avuto il peggior rendimento: non si sono qualificate ai playoff, più sconfitte totali e altri parametri.

Un video dal canale ufficiale della NBA sul primo turno della NBA Draft del 2019

In questo modo le squadre che non brillano da tempo in campionato, possono avere l’opportunità di scegliere giocatori che potrebbero cambiare, in un’ottica di breve o lungo periodo, le sorti della franchigia. Le restanti 16 squadre vengono aggiunte, in base alla classifica finale, a conclusione delle NBA Finals.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20