Per alcune squadre si sente già aria di playoff, mentre, per altre, la garanzia dell’accesso alla post season è ancora da conquistare, Su tutte c’è Pittsburgh che, oltre ad avere visto infrangersi le speranze di concludere la regular season da imbattuta, ha dovuto rimandare anche la possibilità di conquistare i playoff con quattro settimane di anticipo. La prima sconfitta di Pittsburgh riapre, inoltre, la corsa al premio di Comeback Player of the Year 2020.

È Alex Smith il favorito per il titolo di Comeback Player of the Year?

Nell’anno del suo ritorno in campo, Alex Smith sembra avere concrete possibilità di vincere il premio Comeback Player of The Year. Le chance di vittoria di Smith sono notevolmente aumentate, dopo che la sua Washington ha battuto gli Steelers e Ben Roethlisberger, anche lui tra i candidati al premio.

Alex Smith

Smith, contro ogni pronostico, si è ripreso dal brutto infortunio rimediato due stagioni fa e, dal suo rientro, ha contribuito a tre delle cinque vittorie stagionali di Washington. Tre successi che hanno permesso, al Football Team, di scalare posizioni in divisione e di poter puntare a una qualificazione ai playoff.

Playoff blindati

Restano ancora quattro settimane di regular season, ma due squadre si sono già assicurate un posto ai playoff. La prima delle 32 franchigie, a essersi guadagnata uno slot anche nella seconda parte di stagione, è New Orleans. I Saints, grazie alla vittoria contro i Falcons e al successo dei Lions sui Bears, strappano il biglietto per i playoff per la quarta stagione consecutiva.

Qualche ora dopo, Kansas City ha seguito a ruota New Orleans, aggiudicandosi uno slot per la post season. I Chiefs, battendo i Broncos, si assicurano il proseguimento della stagione e la possibilità di difendere il loro titolo di campioni. In AFC, anche i Pittsburgh Steelers avrebbero potuto già mettere la mano su uno slot dei playoff. La sconfitta contro Washington ha, però, rimandato la conquista, da parte degli uomini di Mike Tomlin, di un biglietto per la post season.

Con Saints e Chiefs già qualificate alla fase successiva, restano ancora sei slot liberi in AFC e altrettanti in NFC.

Quarterback, attenti agli Steelers

Gli Steelers non sono riusciti a mantenere la propria imbattibilità, ma sono vicini a stabilire un nuovo record difensivo in NFL. La gara contro Washington, è la 69a consecutiva in cui Pittsburgh mette a segno almeno un sack. Il ciclo è cominciato nel 2016, durante il match di Week 8 contro i Ravens, e ha permesso agli Steelers di eguagliare il primato stabilito dai Buccaneers, tra le stagioni 1999-2003.

L’artefice di un simile risultato è, ancora una volta, Mike Tomlin. L’head coach degli Steelers, infatti, è stato allenatore della difesa a Tampa dal 2001 al 2003 e sa benissimo come organizzare il reparto. In queste ultime stagioni a Pittsburgh, Tomlin ha fatto affidamento soprattutto su T.J. Watt (46.5 sacks), Bud Dupree (35.5), Cameron Heyward (32) e Stephon Tuitt (24), ma non solo. Dalla stagione 2016, gli Steelers hanno messo a segno 236 sacks, coinvolgendo 29 giocatori. In Week 14, Tomlin e i suoi potranno puntare a stabilire un nuovo primato e, per conquistarlo, potrebbero affidarsi proprio a T.J. Watt, che guida la classifica generale con 12 sacks quest’anno.

Commenti
Please follow and like us:
Tweet 20
fb-share-icon20